logo-cantieri-di-imprese

BANDO TIROCINI GARANZIA GIOVANI RETRIBUITI

SCADENZA: FINO AD ESAURIMENTO RISORSE

Al fine di agevolare le scelte professionali e l’occupabilità dei giovani nelle transizioni tra scuola e
lavoro la Regione Calabria sostiene, attraverso il presente intervento, l’attivazione delle seguenti
tipologie di tirocini extra-curriculari:
– regionali – ovvero svolti in aziende aventi sede operativa localizzata nel territorio della Regione
Calabria;
– in mobilità interregionale- ovvero svolti in aziende aventi sede operativa in una regione diversa
da quella di residenza del tirocinante;

4.1 DESTINATARI E REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ
I destinatari delle azioni del presente avviso sono soggetti che sono in possesso dei seguenti requisiti,
dettagliati per Asse:
Asse 1

  • cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea ovvero
    cittadinanza di uno Stato extracomunitario previo possesso del regolare permesso di
    soggiorno nel territorio dello Stato Italiano;
  • età compresa tra i 18 e i 29 anni (possono accedere i giovani che hanno compiuto il 18°anno
    e fino al giorno antecedente al compimento del 30° anno di età);
  • residenza sul territorio nazionale;
  • essere non occupati o essere disoccupati ex art. 19 del Decreto Legislativo 150/2015 del 14
    settembre 2015 e s.m.i e ex art. 4 del Decreto Legge n. 4/2019 del 28 gennaio 2019 (rif.
    Circolare Anpal n. 1/2019 del 23 luglio 2019);
  • registrazione al Programma Garanzia Giovani – “Programma Operativo Nazionale Iniziativa
    Occupazione Giovani”, attraverso l’iscrizione al portale regionale
    www.garanziagiovani.politicheattive.it/;
  • non inseriti in un percorso di istruzione o formazione
  • non inseriti ad un regolare corso di studi (secondari superiori o universitari);
  • non essere inseriti in percorsi di tirocinio curriculare e/o extracurriculare;
  • non avere in corso lo svolgimento di un progetto di servizio civile regionale (Misura 6 del PAR
    della Nuova Garanzia Giovani) o nazionale.

Asse 1 bis

  • cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea ovvero
    cittadinanza di uno Stato extracomunitario previo possesso del regolare permesso di
    soggiorno nel territorio dello Stato Italiano;
  • età compresa tra i 18 e i 34 anni (possono accedere i giovani che hanno compiuto il 18°anno
  • e fino al giorno antecedente al compimento del 35° anno di età);
  • residenza sul territorio nazionale;
  • essere non occupati o essere disoccupati ai sensi del combinato disposto dell’art. 19 del D.Lgs.
  • n. 150/2015 e dell’art. 4, co. 15-quater del D.L. n. 4/2019 (circolare ANPAL n. 1/2019 e n.
  • 15271/2019);
  • non essere inseriti in percorsi di tirocinio curriculare e/o extracurriculare;
  • non avere in corso lo svolgimento di un progetto di servizio civile regionale (Misura 6 del PAR
  • della Nuova Garanzia Giovani) o nazionale.

SOGGETTI OSPITANTI

  1. Per soggetto ospitante si intende qualsiasi soggetto, persona fisica o giuridica1, di natura
    pubblica o privata presso il quale viene realizzato il tirocinio.
  2. Il soggetto ospitante deve essere in regola con la normativa sulla salute e sicurezza sui luoghi
    di lavoro, con la normativa di cui alla legge n. 68 del 1999 e successive modifiche.
  3. Il soggetto ospitante non deve avere procedure di CIG straordinaria o in deroga in corso per
    attività equivalenti a quelle di tirocinio, nella medesima unità operativa, salvo i casi in cui ci
    siano accordi con le organizzazioni sindacali che prevedono tale possibilità. Il soggetto
    ospitante che ha in corso contratti di solidarietà di tipo “espansivo” può attivare tirocini.
  4. Fatti salvi i licenziamenti per giusta causa e per giustificato motivo soggettivo e fatti salvi
    specifici accordi sindacali, non è possibile ospitare tirocinanti se il soggetto ospitante prevede
    nel PFI attività equivalenti a quelle per cui lo stesso ha effettuato, nella medesima unità
    operativa e nei 12 mesi precedenti, licenziamento per giustificato motivo oggettivo,
    licenziamenti collettivi, nonché:
  • licenziamento per il superamento del periodo di comporto;
  • licenziamento per mancato superamento del periodo di prova;
  • licenziamento per fine appalto;
  • risoluzione del rapporto di apprendistato per volontà del datore di lavoro, al termine del periodo
    formativo.
  1. Non si possono attivare tirocini in presenza di procedure concorsuali, salvo il caso in cui ci
    siano accordi con le organizzazioni sindacali che prevedono tale possibilità.


Indennità mensile di partecipazione a carico della Regione Calabria€ 300 al mese per singolo tirocinante per una durata massima di 6 mesi e per un contributo, mentre 100 € sono a carico dell’azienda ospitante

per informazioni e modalità di partecipazione contattaci

Bandi in evidenza

CULTURA CREA 2.0

Cultura Crea 2.0 è l’incentivo che sostiene la nascita e la crescita di imprese e iniziative no profit nel settore dell’industria culturale, creativa e turistica, che puntano a valorizzare le risorse culturali nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.
SCADENZA: A SPORTELLO

Offerte Lavoro

Rimani sempre aggiornato​

Vuoi essere informato su bandi e avvisi pubblici?
Manda un messaggio su Whatsapp al numero 348.4990493 con:
Nome, Cognome e Comune di residenza

Memorizza il numero e sarai sempre aggiornato!

Cantieri di Imprese è presente sui Social per comunicare e promuovere le proprie attività.

Apri chat
RIMANI AGGIORNATO
Vuoi essere informato su bandi e avvisi pubblici?
Manda un messaggio con:
Nome, Cognome e Comune di residenza
Memorizza il numero e sarai sempre aggiornato!