Loading...

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER EVENTI E PROGETTI CULTURALI DELLA REGIONE CALABRIA

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER EVENTI E PROGETTI CULTURALI DELLA REGIONE CALABRIA
  • Scadenza : 23-09-2019
  • Codice :
  • Area territoriale : Calabria

Il bando supporta Enti Pubblici e Associazioni No Profit per eventi e progetti culturali nella attraverso le seguenti azioni:

1. Valorizzazione del sistema dei beni culturali e ambientali (Azione 1);
2. Rafforzamento del sistema museale (Azione 2);
3. Valorizzazione del patrimonio demo-etno-antropologico e della immateriale (Azione 3);

SOGGETTI PROPONENTI: Enti pubblici e privati

AZIONE 1: VALORIZZAZIONE DEL SISTEMA DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI
Il Soggetto Proponente è individuato nei seguenti soggetti:

  • Amministrazioni Provinciali della Calabria;
  • Comuni della Calabria e loro associazioni;
  • Fondazioni e Associazioni Culturali;
  • Imprese e loro consorzi operanti nel campo della promozione culturale;
  • Società cooperative, che per statuto svolgono prevalentemente attività culturali o artistiche, operanti nei settori della musica, della danza o della prosa, della promozione culturale;
  • Agenzie di Locale della Calabria;
  • Società miste partecipate da Enti Pubblici operanti nel campo della promozione culturale;
  • Istituti Scolastici pubblici e Istituzioni AFAM;
  • Università, Enti Pubblici di Ricerca, Centri di Ricerca Pubblici e Privati, Parchi Scientifici e Tecnologici.

AZIONE 2: RAFFORZAMENTO DEL SISTEMA MUSEALE
Mostre d’arte nei musei (antica, medievale, moderna, contemporanea)
Il Soggetto Proponente è individuato nei seguenti soggetti:

  • Enti pubblici e privati proprietari o titolari della gestione di musei presenti sul territorio regionale e formalmente istituiti.

AZIONE 3: VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO DEMO-ETNO ANTROPOLOGICO E DELLA CULTURA IMMATERIALE
Tipologia A Promuovere lo sviluppo della cultura musicale
Il Soggetto Proponente è individuato nei seguenti soggetti:
Enti pubblici e Associazioni culturali formalmente costituite che incentivano lo sviluppo della cultura musicale.
Tipologia B Valorizzazione della cultura calabrese e delle personalità di rilievo della storia della regione
Il Soggetto Proponente è individuato nei seguenti soggetti:

  • Associazioni Culturali, Fondazioni e Istituti di cultura.

AZIONE 1 VALORIZZAZIONE DEL SISTEMA DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI
complessiva per l’Azione 1 euro 5.500.000
In particolare, si fa riferimento:
– a) agli eventi culturali di rilievo regionale e realizzati all’interno di beni culturali e ambientali (aree archeologiche, musei, storici, borghi, aree e parchi naturali etc.), di centri storici e, più in generale, nei luoghi di maggiore attrattività turistica che hanno i requisiti necessari per la realizzazione degli eventi culturali.
– b) agli eventi culturali che rafforzano il legame fra identità dei territori, cultura e turismo sostenibile. Tali eventi, che devono valorizzare le identità e le tradizioni locali e quindi avere una dimensione territoriale necessariamente sovra-comunale, devono essere realizzati all’interno dei borghi e dei centri storici o in contesti ambientali di maggiore attrattività dei territori di riferimento.

Tipologia 1.1 – “Eventi storicizzati di rilievo nazionale” – dotazione 1.500.000,00
Eventi di rilievo regionale e nazionale realizzati per almeno tre edizioni, una per ciascun anno, negli ultimi cinque anni, già attuati in Calabria e adeguatamente documentati.
Ogni che risulterà ammesso al potrà ricevere un cofinanziamento fino a un massimo del 70% rispetto alla spesa complessivamente ammissibile ed in coerenza con la normativa vigente. Il assegnato non potrà comunque essere superiore alla spesa media dei tre anni precedenti, incrementata del 40%, e il non potrà comunque
essere superiore a 110.000,00 euro per ciascun evento culturale.
Tipologia 1.2 – “Eventi storicizzati di rilievo regionale” – dotazione 2.000.000,00
Eventi realizzati, già attuati in Calabria per almeno tre edizioni, una per ciascun anno, negli ultimi cinque anni, di rilevanza sovra comunale e potenzialmente di richiamo regionale, che fungano da momento di aggregazione e crescita culturale della comunità locale di un
comprensorio.
Ogni progetto che risulterà vincitore potrà ricevere un cofinanziamento fino ad un massimo dell’80% rispetto alla spesa complessivamente ammissibile ed in coerenza con la normativa vigente. Il contributo assegnato non potrà comunque essere superiore a .000,00 euro per
ciascun evento culturale.
Tipologia 1.3 – “Eventi non storicizzati” – dotazione 2.000.000,00 Progetti che non rientrano nelle categorie di eventi storicizzati, che abbiano meno di tre edizioni già realizzate o che siano frutto di proposte totalmente innovative. Ogni progetto che risulterà vincitore potrà ricevere un cofinanziamento fino ad un massimo dell’80% rispetto alla spesa complessivamente ammissibile ed in coerenza con la normativa vigente. Il contributo assegnato non potrà comunque essere superiore ai 20.000,00.

Per le tre tipologie:
Saranno ammessi a finanziamento i progetti che conseguiranno un punteggio superiore a 60/100; il contributo assegnato ai progetti ammessi sarà pari alla somma richiesta, fino a un massimo del 70% per la tipologia 1.1 e dell’80% per le Tipologie 1.2 e 1.3;
contributi di entità inferiore saranno assegnati a quelle iniziative che espressamente prevedano una propria quota di cofinanziamento maggiore.
I Soggetti Proponenti dovranno garantire e dimostrare compiutamente, pena la non ammissibilità al finanziamento, la copertura finanziaria della parte delle spese non coperte dal finanziamento di cui al presente Avviso Pubblico (che non potrà pertanto essere inferiore al 30% per la tipologia 1.1 e al 20% per le Tipologie 1.2 e 1.3), attraverso il ricorso a risorse proprie (inclusi contributi in natura ai sensi del DPR 196/2008), ad altre fonti di finanziamento o a incassi e proventi derivanti dalla vendita di biglietti, abbonamento. Qualora la quota di cofinanziamento a carico del beneficiario garantito da fonti terze (quali sponsor, sbigliettamento, merchandising), subisca diminuzioni rispetto a quanto previsto nel formulario di progetto, resta inteso l’obbligo del beneficiario di garantire la copertura della quota parte mancante fino alla concorrenza del cofinanziamento dichiarato.
Gli eventi utilmente collocati in graduatoria matureranno l’ammissione al finanziamento richiesto che sarà regolato da un atto di adesione ed obbligo stipulato tra la Regione Calabria e i soggetti proponenti.

AZIONE 2: RAFFORZAMENTO DEL SISTEMA MUSEALE
Dotazione complessiva per l’Azione 2 euro 1.000.000,00

Mostre d’arte
in particolare, si fa riferimento:
– a eventi per la valorizzazione dell’arte (dall’antico al contemporaneo) in Calabria, quali ad es. mostre, esposizioni, installazioni, rassegne, che promuovano le varie espressioni dell’arte figurativa.
Ogni evento artistico che risulterà vincitore potrà ricevere un cofinanziamento fino ad un massimo dell’80% della spesa complessivamente ammissibile ed in coerenza con la normativa vigente. Il contributo assegnato non potrà comunque essere superiore a 70.000,00 euro.
Saranno ammessi a finanziamento i progetti che conseguiranno un punteggio superiore a 60/100; il contributo assegnato ai progetti ammessi sarà pari alla somma richiesta, fino ad un massimo dell’80% del costo complessivo del progetto; contributi di entità inferiore all’80% saranno assegnati a quelle iniziative che espressamente prevedano una propria quota di cofinanziamento maggiore.
I Soggetti Proponenti dovranno garantire e dimostrare compiutamente, pena la non ammissibilità al finanziamento, la copertura finanziaria della parte delle spese non coperte dal finanziamento di cui al presente Avviso Pubblico (che non potrà pertanto essere inferiore al
20% del valore complessivo del progetto), attraverso il ricorso a risorse proprie (inclusi contributi in natura ai sensi del DPR 196/2008), ad altre fonti di finanziamento o a incassi e proventi derivanti dalla vendita di biglietti, abbonamento. Qualora la quota di cofinanziamento a carico del beneficiario garantito da fonti terze (quali sponsor, sbigliettamento, merchandising), subisca diminuzioni rispetto a quanto previsto nel formulario di progetto, resta inteso l’obbligo del beneficiario di garantire la copertura della quota parte mancante fino alla concorrenza del cofinanziamento dichiarato.

AZIONE 3: VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO DEMO ETNO ANTROPOLOGICO E DELLA CULTURA IMMATERIALE
Dotazione complessiva per l’Azione 3 euro 1.300.000,00
In particolare, si fa riferimento:
Tipologia 3.1: Promuovere lo sviluppo della cultura musicale (dotazione 600.000,00) – al sostegno all’organizzazione, alla gestione, alla formazione ed allo svolgimento dell’attività musicale (anche di tipo orchestrale e bandistico) nonché alla sua fruibilità e conoscenza da parte della collettività regionale, ivi compreso l’acquisto della strumentazione musicale di base, delle divise e degli spartiti musicali. Le attività dovranno essere realizzate prevalentemente in beni culturali o ambientali, centri storici e borghi a vocazione turistica, perseguendo la finalità di qualificare la funzione culturale del bene medesimo. Ogni progetto potrà avere un finanziamento fino ad un massimo dell’80% della spesa complessivamente ammissibile ed in coerenza con la normativa vigente. Il contributo regionale massimo concedibile è di € 20.000 per i complessi bandistici e di € 30.000,00 per le formazioni orchestrali.

Tipologia 3.2: Valorizzazione di eventi storici e personalità rilevanti a livello regionale in ambito culturale e artistico. (dotazione 700.000,00)
– al sostegno di iniziative di studio (convegni, seminari che prevedano la pubblicazione degli atti o la realizzazione di prodotti multimediali e audiovisivi, documentari, performances, drammatizzazioni, contaminazioni urbane ecc.) inerenti fatti e figure della storia calabrese, realizzate, in luoghi culturali di prestigio o comunque di valore storicoculturale, da Fondazioni e Istituti culturali che abbiano svolto documentata attività negli ultimi due anni. Ai progetti presentati potrà essere riconosciuto un cofinanziamento fino ad un massimo dell’80% della spesa complessivamente ammissibile ed in coerenza con la normativa vigente. Ogni iniziativa potrà avere un finanziamento fino ad un massimo di 30.000,00 euro.
Saranno ammessi a finanziamento i progetti che conseguiranno un punteggio superiore al 60/100; il contributo assegnato ai progetti ammessi sarà pari alla somma richiesta, entro i limiti del 80% della spesa complessivamente ammissibile; contributi di entità inferiore al 80% saranno assegnati a quelle iniziative che espressamente prevedano una propria quota di cofinanziamento maggiore.

Contattaci per supporto tecnico: info@cantieridimprese.it

Print Friendly, PDF & Email

Richiedi maggiori informazioni

Inviando questo form dichiarerai di aver letto la nostra politica sulla privacy ed acconsentirai al trattamento sui dati personali
Perfetto! La sua richiesta è stata invaita con successo!
OPS! Si è verificato un errore nell'elaborazione della richiesta. Riprova più tardi

Potrebbe interessarti: