Loading...

VOCAZIONE IMPRESA

VOCAZIONE IMPRESA
  • Scadenza : 07-11-2018
  • Codice :
  • Area territoriale : Abruzzo

Con il presente Avviso la Regione Abruzzo vuole sostenere l’avvio di nuove imprese da parte di soggetti disoccupati dopo una prima fase di orientamento, di potenziamento delle attitudini e di formazione. Secondo criteri di premialità oggettivi e soggettivi saranno finanziati, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, i più validi progetti d’impresa, a sostegno dei quali saranno forniti servizi di assistenza e tutoraggio per il primo anno di attività.

CHI PUO’ PARTECIPARE?

L’Intervento è rivolto a persone con le seguenti caratteristiche:

  • aver compiuto il 30° anno di età;
  • avere residenza in uno dei Comuni della Regione Abruzzo;
  • essere in stato di disoccupazione;
  • se cittadino non comunitario, essere in possesso di regolare permesso di soggiorno che consente attività lavorativa.

DOTAZIONE FINANZIARIA

Per la realizzazione dell’intervento sono disponibili risorse complessive pari a €. 7.000.000,00.

Il numero massimo di destinatari che possono accedere all’Intervento è pari a 1.000 (mille) così suddivisi:
a. 700 disoccupati che avvieranno nuova impresa/lavoro autonomo in uno dei comuni delle aree interne e di crisi<
b. 300 disoccupati che avvieranno nuova impresa/lavoro autonomo in uno dei comuni non compresi nelle aree interne e di crisi.

COSA FINANZIA?

L’Avviso finanzia un paniere di servizi integrati che si articolano in tre distinte fasi:

  • FASE A – servizi ante creazione di impresa, comprendenti:
    Servizi per il sostegno all’autoimprenditorialità;
    Assistenza personalizzata per lo sviluppo dell’idea imprenditoriale (definizione di dettaglio dell’idea imprenditoriale, acquisizione conoscenze/competenze, studi di fattibilità e ricerche di mercato, azioni di marketing territoriale e piani di comunicazione,etc…);
    Assistenza personalizzata per la stesura del business plan, con affiancamento specifico in relazione alla tipologia di attività da avviare.
  • FASE B – candidatura, valutazione e concessione di aiuti in regime “de minimis” per la creazione d’impresa, finalizzati all’acquisizione di beni di investimento e alla copertura delle spese gestionali per il primo anno di attività.
  • FASE C – servizi post creazione di impresa, rivolti alle nuove imprese ammesse a finanziamento, consistenti in:
    consulenza legale, strategica, organizzativa, del lavoro e di marketing per la gestione della nuova impresa nel primo anno di attività (tutoraggio), finalizzati a sostenere l’avvio e ad evitare le difficoltà di sopravvivenza che la stessa potrebbe incontrare nella fase iniziale.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese congrue e attinenti l’iniziativa imprenditoriale, al netto dell’IVA e di altre imposte e tasse, sostenute successivamente alla data di presentazione delle candidature riconducibili alle seguenti tipologie di spesa:
a) spese di costituzione della nuova impresa (parcella notarile) nel limite di € 1.500,00.
b) spese per l’acquisto di impianti, macchinari, arredi, attrezzature e mezzi targati ad uso strettamente ed esclusivamente strumentale all’attività, nuovi di fabbrica necessarie allo svolgimento dell’attività descritta nel progetto, determinanti per il ciclo produttivo e per il valore della produzione e/o essenziali per la realizzazione del progetto;
c) licenze, marchi, brevetti e software nei limiti del 20% del totale delle spese ammissibili, congruenti ed essenziali ai fini dell’intervento, analiticamente descritti;
d) spese relative all’acquisizione di certificazioni ambientali, di qualità etc., nel limite massimo di € 1.000,00;
e) quote iniziali dei contratti di franchising nei limiti del 20% del totale delle spese ammissibili;
f) spese di gestione sostenute entro il primo anno di attività e nel limite massimo del 20% dell’ammontare totale delle spese ammissibili, riferite ad utenze, canoni di locazione, merci, materiali di consumo, materie prime e semilavorati, prestazioni di servizi, fideiussione bancaria/polizza assicurativa, spese di pubblicità e promozionali connesse all’avvio della nuova impresa. Tra le prestazioni di servizi è incluso il compenso al Professionista iscritto
all’albo dei Revisori Legali, nel limite massimo di €. 500,00.

CONTRIBUTO MASSIMO

La spesa minima ammissibile e il contributo massimo sono fissati rispetto al settore economico di appartenenza del progetto.
Artigiani CONTRIBUTO MASSIMO 36.000,00 SPESA MINIMA 20.000,00
Commercianti CONTRIBUTO MASSIMO 22.500,00 SPESA MINIMA 10.000,00
Servizi CONTRIBUTO MASSIMO 18.000,00 SPESA MINIMA 8.000,00
Professionisti CONTRIBUTO MASSIMO 9.000,00 SPESA MINIMA 5.000,00
Non è ammesso progetto con una spesa minima ammissibile inferiore alla soglia sopra definita. Tale livello minimo di spesa dovrà essere comunque rispettato anche nel caso di eventuale riduzione dell’investimento in sede di rendicontazione, pena le revoca. Alle nuove imprese può essere accordato un contributo a fondo perduto in misura non superiore al 90% della spesa ammissibile.

MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE

Le candidature ai benefici di cui al presente Avviso, a pena di inammissibilità, devono essere inviate esclusivamente attraverso l’utilizzo della piattaforma telematica presente all’indirizzo internet https://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/ seguendo scrupolosamente le indicazioni ivi riportate.
La piattaforma di caricamento è resa fruibile a partire dalle ore 12.00 del 09.10.2018 e sino alle ore 12.00
del 7.11.2018

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Richiedi maggiori informazioni

Inviando questo form dichiarerai di aver letto la nostra politica sulla privacy ed acconsentirai al trattamento sui dati personali
Perfetto! La sua richiesta è stata invaita con successo!
OPS! Si è verificato un errore nell'elaborazione della richiesta. Riprova più tardi

Potrebbe interessarti: