Loading...

REGIONE CALABRIA: Avviso Pubblico per la creazione di nuove imprese o il rafforzamento di imprese esistenti

REGIONE CALABRIA: Avviso Pubblico per la creazione di nuove imprese o il rafforzamento di imprese esistenti
  • Scadenza : In fase di Attivazione
  • Codice :
  • Area territoriale :

Parte oggi la fase di preinformazione dell’Avviso Pubblico relativo al Fondo Regionale FROIS – Fondo Regionale Occupazione, Inclusione e Sviluppo – che ha la finalità di sostenere gli investimenti per la creazione di nuove imprese o il rafforzamento di imprese esistenti con una dotazione finanziaria di € 10.000.000,00.

L’Avviso è volto alla realizzazione delle iniziative previste dal Fondo . Obiettivi ell’operazione sono:
– la e lo sviluppo delle capacità imprenditoriali, anche attraverso forme di , per la creazione di nuova occupazione;
– favorire l’inclusione dei soggetti svantaggiati nel mercato del lavoro;
– favorire il finanziamento delle microimprese non bancabili.
Il Fondo, pertanto, sostiene l’imprenditorialità, l’autoimpiego, l’inclusione dei soggetti svantaggiati nel mercato del lavoro con la concessione di prestiti/mutui a tasso di agevolato, per prestiti di importo compreso tra 5.000,00 e 35.000,00 euro erogati direttamente da Fincalabra S.p.A. per un periodo massimo di 5 anni per la restituzione senza garanzie (mutuo chirografario).

SOGGETTI BENEFICIARI
In linea con l’art. 1 del Decreto Ministeriale 17 ottobre 2014 n. 176, i soggetti ammissibili all’operazione
“Microcredito d’impresa” sono:
A) Le persone fisiche residenti in Calabria, che intendano avviare una (), anche sotto forma di lavoro autonomo, non costituita al momento della presentazione della domanda e partecipata da soggetti non bancabili. Ai fini del presente Avviso, sono considerati non bancabili le persone fisiche che rientrano in una delle seguenti categorie:
I. Lavoratore “svantaggiato” ai sensi dell’art. 2, comma 4, del Regolamento UE n.651/2014, ossia chiunque rientri in una delle seguenti categorie:
a) non avere un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
b) avere una età compresa tra i 15 e i 24 anni (nel rispetto della legislazione italiana);
c) non possedere un diploma di scuola media superiore o professionale (livello ISCED 3) o aver completato la formazione a tempo pieno da non più di due anni e non avere ancora ottenuto il primo impiego regolarmente retribuito;
d) avere superato i 50 anni di età;
e) essere un adulto che vive solo con una o più persone a carico;
f) essere occupato in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25% la disparità media uomo-donna in tutti i settori economici dello
Stato membro interessato se il lavoratore interessato appartiene al genere sottorappresentato;
g) appartenere ad una minoranza etnica di uno Stato membro ed avere la necessità di
migliorare la propria formazione linguistica e professionale o la propria esperienza lavorativa per aumentare le prospettive di accesso ad un’occupazione stabile.


II. Lavoratore “molto svantaggiato”, ai sensi dell’art. 2, comma 99 Regolamento UE n. 651/2014, ossia il lavoratore:
a) privo da almeno 24 mesi di impiego regolarmente retribuito; o
b) privo da almeno 12 mesi di impiego regolarmente retribuito che appartiene a una delle categorie di cui alle lettere da b) a g) della definizione di «lavoratore svantaggiato».
In nessun caso, saranno considerati soggetti svantaggiati i titolari di partita IVA, i titolari di ditte individuali e gli amministratori di società anche se inattive.
Nel caso di microimprese da costituire nella forma di società/cooperativa, i requisiti soggettivi devono essere posseduti dalla maggioranza dei soci o da uno o più soci che nel complesso detengono il 51% delle quote sociali.

B) In linea con l’art. 1 comma 2 del Decreto Ministeriale 17 ottobre 2014 n. 176, per favorire il finanziamento delle microimprese “non bancabili”, sono ammissibili a finanziamento iniziative di sviluppo imprenditoriale realizzate  in una sede operativa in Calabria da parte di lavoratori autonomi o microimprese organizzate in forma individuale, di associazione, di società di persone, di società a responsabilità limitata semplificata o di società cooperativa, per come definite dall’art. 2 dell’Allegato I del Reg. CE 651/20141 aventi il seguente requisito:
lavoratori autonomi o imprese titolari di partita IVA da non più di dieci anni .
Il requisito della non bancabilità è rispettato nel caso in cui i soggetti soddisfino almeno tre dei seguenti requisiti:
– non dispongono di liquidità per un importo superiore a € 50.000,00;
– non dispongono di materiali per un valore superiore a € 200.000,00;
– non generano un fatturato superiore a € 120.000,00 (ovvero non presentano una media mensile di fatturato superiore ad € 10.000,00);
– non hanno beneficiato di altri finanziamenti esterni o mutui negli ultimi dodici mesi dalla presentazione della domanda per un importo complessivo superiore a € 30.000,00.

CONDIZIONI DI FINANZIAMENTO
I finanziamenti concessi saranno erogati direttamente da Fincalabra S.p.A. sotto forma di mutui chirografari con le seguenti caratteristiche:
Entità: importo minimo Euro 5.000,00 – Importo massimo: Euro 35.000,00;
Durata massima: 60 mesi;
Tasso di interesse: zero;
Tasso di mora: in caso di ritardato pagamento, si applica al beneficiario un interesse di mora pari al 3% fisso annuo sul debito scaduto ed impagato;
Rimborso: in rate costanti posticipate mensili, con decorrenza dodici mesi dalla stipula del contratto
Periodo di utilizzo e decorrenza dei pagamenti: è previsto un periodo di utilizzo delle somme erogate non superiore a 12 mesi dalla data di stipula del contratto;
Estinzione anticipata: è possibile richiedere l’estinzione anticipata del finanziamento, fermo restando il vincolo a mantenere operativa l’attività per 5 anni dal momento di concessione del finanziamento;
Modalità di pagamento: SEDA mensile;
Garanzie: al momento dell’istruttoria della domanda di finanziamento non saranno richieste garanzie reali, patrimoniali e finanziarie, fatta eccezione per le società a responsabilità limitata semplificata e per le a responsabilità limitata semplificata alle quali potranno essere richieste garanzie, di tipo personale, anche collettive (parziali o in solido).
Considerata la tipologia dei beneficiari dell’Avviso e le condizioni di concessione previste (tasso zero), il microcredito erogato si configura come aiuto ai sensi del citato Regolamento “de minimis” n. 1407/2013. Ai sensi di tale Regolamento e di tale Avviso, si identifica come Equivalente Sovvenzione Lordo (ESL) l’intero importo erogato.

Il bando è in preinformazione

Per informazioni e contatti:

info@cantieridimprese.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Richiedi maggiori informazioni

Inviando questo form dichiarerai di aver letto la nostra politica sulla privacy ed acconsentirai al trattamento sui dati personali
Perfetto! La sua richiesta è stata invaita con successo!
OPS! Si è verificato un errore nell'elaborazione della richiesta. Riprova più tardi

Potrebbe interessarti: