STARTUP E PMI INNOVATIVE

 

A COSA SERVE

  • Sostenere le imprese innovative in tutte le fasi del loro ciclo di vita.
  • Favorire lo sviluppo dell’ecosistema nazionale dell’imprenditoria innovativa.
  • Diffondere una nuova cultura imprenditoriale votata alla collaborazione, all’innovazione e all’internazionalizzazione.

QUALI VANTAGGI

  • Nuova modalità di costituzione digitale e gratuita.
  • Esonero dalla disciplina sulle società di comodo e in perdita sistematica.
  • Possibilità anche per le srl di emettere piani di incentivazione in equity, agevolati fiscalmente.
  • Incentivi agli investimenti in capitale di rischio: detrazione IRPEF (per investimenti fino a 1 milione di euro) o deduzione dell’imponibile IRES (fino a 1,8 milioni) pari al 30%.
  • Accesso gratuito, semplificato e prioritario al Fondo di Garanzia per le PMI.
  • Equity crowdfunding per la raccolta di nuovi capitali di rischio.
  • Italia Startup Visa: una modalità digitale, semplice e accelerata per attrarre imprenditori
  • Possibilità di cedere le perdite a società quotate sponsor (almeno il 20% delle quote).
  • In caso di insuccesso: esonero dalla disciplina fallimentare ordinaria.
  • In caso di successo: le startup mature possono convertirsi agilmente in PMI innovative, continuando a godere dei principali benefici.

Il beneficio è cumulabile con:

  • Iperammortamento e Superammortamento.
  • Nuova Sabatini.

  • Credito d’imposta per attività di Ricerca e Sviluppo.
  • Patent Box.
  • Incentivi alla patrimonializzazione delle imprese (ACE).

A CHI SI RIVOLGE

Startup innovative: società di capitali non quotate di nuova o recente costituzione, con valore della produzione annua inferiore a 5 milioni di euro e il cui oggetto sociale è chiaramente legato all’innovazione. Presentano almeno uno dei tre seguenti requisiti:

  • il 15% dei costi annui riguarda attività di R&S;
  • 2/3 laureati, oppure 1/3 dottori, dottorandi di ricerca o ricercatori;
  • titolarità di brevetto o software.

PMI innovative: imprese di piccole e medie dimensioni in forma di società di capitali, dotate di bilancio certificato. Presentano almeno due dei tre seguenti requisiti:

  • il 3% dei costi annui riguarda attività di R&S;
  • 1/3 laureati, oppure 1/5 dottori, dottorandi di ricerca o ricercatori;
  • titolarità di brevetto o software.

COME SI ACCEDE

  • Iscrivendosi, mediante autocertificazione online del possesso dei requisiti di startup o PMI innovativa, alle rispettive sezioni speciali del Registro delle Imprese. Per le startup innovative il regime agevolativo dura 5 anni dalla costituzione.

DETRAZIONI FISCALI PER INVESTIMENTI IN CAPITALE DI RISCHIO: FINO AL 30%

Print Friendly, PDF & Email