PROGETTI CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE

L’agevolazione prevede  il finanziamento di progetti innovativi finalizzati alla limitazione degli sprechi e all’impiego delle eccedenze alimentari.

Destinatari

  1. enti pubblici, università, organismi di diritto pubblico e soggetti a prevalente partecipazione pubblica; 
  2. associazioni, fondazioni, consorzi, società, anche in forma cooperativa e imprese individuali;
  3. una aggregazione anche temporanea o nella forma di start up, di due o più dei soggetti individuati al punto 1) e al punto 2); 
  4. una rete di imprese, 
  5. soggetti iscritti all’Albo nazionale ed agli Albi delle Regioni e delle Province autonome dell’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile. 

Caratteristiche dei progetti

I progetti dovranno riguardare:
  • la prevenzione o la diminuzione delle eccedenze attraverso il miglioramento del processo produttivo, di raccolta dei prodotti agricoli, o di distribuzione;
  • progetti di ricerca e di sviluppo tecnologico sull’aumento della durata dei prodotti agroalimentari attraverso l’uso di prassi, prodotti, macchinari, tecnologie o l’uso di imballaggi innovativi per aumentare la shelf life degli alimenti;
  • software per l’uso intelligente del magazzino industriale, per la limitazione degli sprechi e il recupero delle eccedenze nella ristorazione o a livello domestico;
  • il recupero e il riutilizzo di prodotti agroalimentari di seconda scelta che attualmente non hanno mercato o hanno mercati residuali;
  • il recupero e il riutilizzo di sottoprodotti o di residui derivanti dalla raccolta, dalla lavorazione principale o dalla preparazione degli alimenti;
  • il recupero degli alimenti invenduti e destinati a mercati rivolti alle fasce meno abbienti;
  • il recupero degli alimenti da destinare agli indigenti anche attraverso l’utilizzo del servizio civile nazionale.

Cosa finanzia

Sono ammissibili al finanziamento le spese coerenti e direttamente funzionali alla realizzazione del progetto

Entità agevolazione

Fondo perduto di 50 mila euro fino al 100% delle spese ritenute ammissibili ed effettivamente sostenute.

Scadenza

Entro le ore 16:00 del 10 maggio 2018
Print Friendly, PDF & Email

Desideri ricevere maggiori informazioni?

Contattaci!



Dichiarando di aver letto la Privacy Policy