FONDO PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITÀ DELLE IMPRESE

La Regione Calabria assicura alle imprese una serie di agevolazioni che consistono nella concessione di un contributo in conto interessi, da riconoscere in forma attualizzata per tutta la durata del finanziamento, e nel parziale rimborso del costo della garanzia rilasciata dai Confidi. Saranno prese in considerazione tutte le domande relative a finanziamenti bancari deliberati in data successiva al 23 dicembre 2017.

CHI PUO’ PARTECIPARE?

Possono beneficiare degli interventi agevolativi le imprese artigiane aventi sede in Calabria, costituite anche in forma di cooperativa o consortile, iscritte negli albi, che abbiano stipulato con gli Istituti di Credito contratti di finanziamento.

COSA FINANZIA?

Il finanziamento bancario deve essere destinato esclusivamente a:

  • ristrutturazione, ampliamento e ammodernamento dei locali posti al servizio dell’attività artigiana dell’impresa o altri interventi di efficientamento energetico, nel limite massimo del 30% dell’investimento complessivo ammissibile;
  • acquisto di macchinari ed attrezzature, nuove ed usate (purché la prima vendita non risalga a più di 5 anni fa), posti al servizio dell’impresa;
  • acquisto di mezzi targati, nuovi ed usati (purché la prima vendita non risalga a più di 5 anni fa), purché strettamente funzionali al ciclo produttivo e immatricolati come autoveicoli uso commerciale;
  • acquisto di hardware, software e spese per la realizzazione di siti web ;
  • reintegro capitale circolante finalizzato alla formazione di scorte di materie prime e prodotti finiti.

Il finanziamento non può riguardare la quota della spesa sostenuta dall’impresa a titolo di imposte (es. IVA).
Non sono ammissibili spese per tablet, smartphone ed altri beni che, per loro natura, si prestano ad un uso ordinario al di fuori dell’attività economica (sede legale/operativa) nel cui ambito deve essere realizzato il progetto agevolato; non sono inoltre ammesse le spese relative ai beni acquisiti con il sistema della locazione finanziaria e con la formula del contratto “chiavi in mano”.

CONTRIBUTO MASSIMO

Per gli investimenti l’importo massimo del finanziamento ammissibile non potrà essere superiore ad euro 70.000,00; per il reintegro del capitale circolante, l’importo massimo del finanziamento ammissibile non potrà essere superiore ad euro 35.000,00, non ripetibile nell’arco dei 24 mesi a decorrere dalla delibera del finanziamento ammesso al contributo. Sono esclusi dagli interventi agevolativi i finanziamenti di importo inferiore ad € 10.000,00.

ll contributo, calcolato solo sull’importo imponibile dell’investimento oggetto della richiesta di agevolazione, è riconosciuto sul 100% del finanziamento concesso dalla banca, qualunque sia la durata stabilita dalla banca, nel limite massimo di 7 anni per investimenti  e 5 anni per il reintegro del capitale circolante.
Il contributo, in ogni caso, non potrà essere superiore al TAN praticato dalla banca.

Il contributo stesso è determinato nella misura massima del 4% e, in ogni caso, non superiore al TAN applicato dalla
Banca. Sarà inoltre riconosciuto un contributo per le spese relative all’eventuale costo della garanzia rilascia dai Confidi nella misura massima di seguito indicata:
– € 1.000,00 per i finanziamenti fino ad € 40.000,00;
– € 1.500,00 per finanziamenti maggiori di € 40.000,00.

 

Print Friendly, PDF & Email

Desideri ricevere maggiori informazioni?

Contattaci!



Dichiarando di aver letto la Privacy Policy