Bando per l'accesso ai finanziamenti del fondo per la progettazione degli interventi di bonifica di beni pubblici contaminati da amianto

Finanziamenti per interventi di bonifica di beni pubblici contaminati da amianto

OBIETTIVI DEL BANDO

Il bando disciplina l’accesso ai finanziamenti del fondo per la progettazione preliminare e definitiva degli interventi di bonifica di beni pubblici contaminati da amianto per il 2016.
La finalità è il finanziamento dei costi per la progettazione preliminare e definitiva degli interventi di bonifica. Gli interventi devono avvenire mediante rimozione e smaltimento dell’amianto e dei manufatti in cemento-amianto su edifici e strutture pubbliche destinate allo svolgimento delle attività dell’amministrazione partecipante o comunque attività di interesse pubblico.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono fare domanda le amministrazioni pubbliche con riferimento ad interventi relativi ad edifici pubblici di proprietà e destinati allo svolgimento dell’attività dell’ente:

tutte le amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative, le aziende ed amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le Regioni, le Province, i Comuni, le Comunità montane, e loro consorzi e associazioni, le istituzioni universitarie, gli Istituti autonomi case popolari, le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni, tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, le amministrazioni, le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale, l’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (ARAN).

INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili gli interventi di rimozione dell’amianto e dei manufatti in cemento-amianto da edifici e strutture pubbliche e successivo smaltimento, anche previo trattamento, in impianti autorizzati, effettuati nel rispetto della normativa ambientale, edilizia e di sicurezza nei luoghi di lavoro.

Non sono ammissibili:

  1. la progettazione di interventi di ripristino, realizzazione di manufatti sostitutivi e la loro messa in opera;
  2. le spese di acquisto di beni, mezzi e materiali sostitutivi e loro messa in opera;
  3. gli incarichi di progettazione preliminare e definitiva già conferiti al momento dell’ammissione al finanziamento;
  4. la progettazione di interventi realizzati prima della pubblicazione del bando o prima dell’ammissione al finanziamento.

A seguito della presentazione delle domande, il Ministero disporrà una graduatoria delle richieste ammesse a contributo, fino alla concorrenza dell’importo disponibile.

La graduatoria finale degli interventi ammessi a finanziamento è basata sui seguenti criteri di priorità:

  • edifici pubblici collocati all’interno, nei pressi o entro un raggio di 100 metri da asili, scuole, parchi gioco, strutture di accoglienza socio-assistenziali, ospedali, impianti sportivi. Punteggio 40;
  • edifici pubblici per i quali esistono segnalazioni da parte di enti di controllo sanitario e/o di tutela ambientale e/o di altri enti e amministrazioni in merito alla presenza di amianto. Punteggio 10;
  • edifici pubblici per i quali si prevede un progetto cantierabile in 12 mesi dall’erogazione del contributo. Punteggio 10;
  • edifici pubblici collocati all’interno di un Sito di Interesse Nazionale e/o inseriti nella mappatura dell’amianto. Punteggio 10.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

Sono finanziabili, integralmente o parzialmente, i costi di progettazione preliminare e definitiva degli interventi. Il limite massimo è di 15.000 euro a domanda per singola pubblica amministrazione, anche se riferita a interventi relativi a più edifici o unità locali.

Per progettazione preliminare e definitiva si intendono i livelli di progettazione inferiori al progetto esecutivo e comunque finalizzati e necessari alla redazione dello stesso.

SCADENZA

Le richieste di finanziamento potranno essere presentate dal 30 gennaio 2017 al 30 marzo 2017.

 

info@cantieridimprese.it

Print Friendly, PDF & Email

Desideri ricevere maggiori informazioni?

Contattaci!



Dichiarando di aver letto la Privacy Policy