Contributo a fondo perduto per interventi di diversificazione delle imprese agricole

Il presente Avviso Pubblico rientra nella misura 6 “Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese” e più precisamente nella sotto-misura 6.4 “Sostegno ad investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole” del PSR Calabria 2014-2020.

In particolare prevede:

  • lo sviluppo di attività legate all’agricoltura sociale ed alle fattorie didattiche, anche in considerazione del contributo di queste attività al miglioramento dei servizi disponibili per le popolazioni delle aree rurali;
  • la creazione di piccoli impianti di trasformazione e/o spazi aziendali per la vendita di prodotti aziendali non compresi nell’allegato I del Trattato (a prescindere dall’input, quali ad esempio: prodotti per la cura del corpo, compost, resine, coloranti naturali, prodotti forestali, ecc.)
  • nonché gli agriturismi anche in risposta al miglioramento dell’offerta turistica e alla crescente domanda di nuovi servizi (turismo eco-sostenibile, enogastronomico, sportivo, esperienziale, benessere e cura del corpo, ecc.).

BENEFICIARI

I beneficiari sono le Aziende Agricole.

INTERVENTI AMMISSIBILI

  1. l’allestimento di spazi attrezzati per lo svolgimento di attività didattiche e/o sociali in azienda (es.: assistenza all’infanzia, assistenza agli anziani e alle persone con disabilità, fattorie didattiche, ecc.);
  2. la realizzazione di piccoli impianti aziendali di trasformazione e/o di spazi attrezzati per la vendita di prodotti aziendali non compresi nell’allegato I del Trattato;
  3. lo sviluppo ed il miglioramento dell’offerta turistica aziendale in termini di qualità dei servizi e/o di aumento della capacità ricettiva, e/o di aumento della durata del soggiorno e/o di diversificazione dei servizi proposti, anche con riguardo alla conoscenza del mondo agricolo e rurale, del patrimonio ambientale, storico, architettonico ed enogastronomico del territorio

CONTRIBUTO

Il contributo viene riconosciuto ai sensi del regime “de minimis” di cui al Regolamento (UE) 1407/2013 nella misura massima del 50% delle spese ammissibili.

SPESE AMMISSIBILI

I costi ammissibili sono individuati ai sensi di quanto disposto all’art. 65 e 69 del Reg. (UE) 1303/2013 edagli art. 45, 60 e 61 del Reg. (UE) 1305/2013.

I costi ammissibili sono i seguenti:

  1. investimenti per il miglioramento di beni immobili;
  2. acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature;
  3. spese generali collegate agli investimenti di cui alle lettere a) e b), come onorari per professionisti e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi gli studi di fattibilità. Le spese generali, inclusi gli studi di fattibilità, sono ammesse nel limite del 9% della spesa totale ammissibile dell’intervento agevolato;
  4. investimenti immateriali per l’acquisizione di programmi informatici strettamente collegati all’intervento.

Non sono ammissibili spese di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Sono esclusi gli investimenti inerenti l’attività di contoterzismo.

SCADENZA

Le domande dovranno essere inviate entro il 28/02/2018

Per ulteriori informazioni contattaci alla mail info@cantieridimprese.it oppure al numero 098.838151

Print Friendly, PDF & Email

Desideri ricevere maggiori informazioni?

Contattaci!



Dichiarando di aver letto la Privacy Policy