Contributo a fondo perduto fino al 70% per sostenere progetti volti alla trasformazione, alla commercializzazione e allo sviluppo di prodotti agricoli

Il presente bando mira ad incentivare investimenti in imprese agroalimentari per favorire la crescita del settore, rendendolo più capace di rispondere alle esigenze e agli orientamenti del mercato.

Beneficiari

Imprese singole o associate operanti nella trasformazione, commercializzazione e/o nello sviluppo di prodotti agricoli (esclusi i prodotti della pesca).

Requisiti

  • iscritte al Registro Imprese della C.C.I.A.A;
  • che abbiano almeno una sede operativa in Basilicata;
  • che svolgono attività di trasformazione, di commercializzazione e/o nello sviluppo di prodotti agricoli così come definite ai sensi dell’art 2, numeri (6) e (7) del Reg. (UE) n. 702/2014;
  • nel caso di aziende produttrici almeno ¾ della produzione deve essere di provenienza extra aziendale; tale evenienza dovrà essere dimostrata da precontratti d’acquisto e/o di fornitura delle materie prime con i produttori agricoli singoli o associati.

Interventi ammissibili

  • Acquisto o leasing con patto di acquisto di impianti, anche per produzioni di energia per autoconsumo da fonti rinnovabili (solare termico e fotovoltaico, biomasse di scarto, mini – eolico, mini – idrico), macchine e attrezzature afferenti l’attività all’attività di stoccaggio anche di prima lavorazione, trasformazione e commercializzazione;
  • Investimenti per aumentare l’efficienza energetica degli edifici produttivi;
  • Costruzione e/o ristrutturazione di immobili connessi all’attività di stoccaggio anche di prima lavorazione, trasformazione e commercializzazione;
  • Mezzi mobili esclusivamente per il trasporto dei prodotti trasformati;
  • Acquisto/sviluppo di software, hardware e di brevetti.

Spese ammissibili

Le spese ammissibili sono le seguenti:

  • spese per opere edili-strutturali legate ad investimenti su manufatti aziendali per lo stoccaggio anche di prima lavorazione, trasformazione e commercializzazione;
  • macchinari, impianti ed attrezzature relativi a manufatti aziendali per lo stoccaggio, trasformazione e commercializzazione (anche in leasing ), software ed hardware, brevetti e licenze, veicoli commerciali per il trasporto dei prodotti trasformati;
  • spese per impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili per autoconsumo;
  • costi per certificazioni e/o introduzione di sistemi di qualità aziendale (ISO; EMAS etc.);
  • spese per la cartellonistica obbligatoria sino ad € 250,00.
  • spese generali, quali spese tecnico-progettuali, direzione lavori, consulenze agronomiche-forestali, geologiche ed ambientali, costi per il rilascio di autorizzazioni e nulla osta fino al 10% della spesa ammessa, ovvero sino ad un massimo del 4% della spesa ammessa per investimenti in sole macchine e/o attrezzature.

Entità e forma agevolazione

Il sostegno sarà erogato sotto forma di contributo in conto capitale con una percentuale di sostegno pari al 50% dell’investimento totale ( la percentuale di sostegno è ridotta al 40% solo nel caso di Grandi Imprese)

Il sostegno è incrementato di un ulteriore 20%, e fino ad un massimo del 70%, nel caso di investimenti derivanti dalla fusione di Organizzazioni di Produttori (OP).

Scadenza

Le domande potranno essere presentate fino al 11.12.2017.

Print Friendly, PDF & Email

Desideri ricevere maggiori informazioni?

Contattaci!



Dichiarando di aver letto la Privacy Policy