Contributo a fondo perduto per la realizzazione e riqualificazione di impianti sportivi

La   promuove e valorizza lo sport come strumento essenziale per il miglioramento dello stile di vita, nonché come elemento fondamentale per la formazione dei soggetti e per il benessere individuale e collettivo attraverso iniziative finalizzate alla realizzazione e riqualificazione degli , al sostegno dei servizi, a favorire la collaborazione con soggetti pubblici e privati, al fine di garantire la più ampia partecipazione dei cittadini alla pratica sportiva, ad attività fisco-motorie, in ambienti più sicuri e attrattivi.

SOGGETTI BENEFICIARI

 I soggetti beneficiari sono stati suddivisi su tre diverse linee d’intervento

Linea di intervento 1:

  • Comuni con popolazione non superiore ai 5000 abitanti
  • Società a totale partecipazione pubblica affidatarie della gestione degli impianti sportivi da parte di Enti Pubblici proprietari
  • Enti di promozione sportiva
  • Federazioni sportive
  • Associazioni benemerite sportive
  • Società e associazioni sportive dilettantistiche (S.S.D./A.S.D.)
  • Qualità di gestori/concessionari di impianti sportivi di proprietà pubblica e ad uso pubblico riconosciuti

 

Linea di intervento 2:

  • Comuni
  • Province
  • Città Metropolitana
  • Unioni e/o Associazioni di Comuni
  • Università
  • Istituti penitenziari
  • Società a totale partecipazione pubblica affidatarie della gestione degli impianti sportivi da parte di Enti Pubblici proprietari
  • Enti di promozione sportiva
  •  Federazioni sportive
  • Associazioni benemerite sportive
  •  Società e associazioni sportive dilettantistiche (S.S.D./A.S.D.)
  •  qualità di gestori/concessionari di impianti sportivi di proprietà pubblica e ad uso pubblico riconosciuti

 Linea di intervento 3

  • Comuni
  • Province
  • Città Metropolitana
  • Unioni e/o Associazioni di Comuni
  • Università
  •  Istituti penitenziari
  • Società a totale partecipazione pubblica affidatarie della gestione degli impianti sportivi da parte di Enti Pubblici proprietari
  • Enti di promozione sportiva
  • Federazioni sportive
  • Associazioni benemerite sportive
  • Società e associazioni sportive dilettantistiche (S.S.D./A.S.D.)
  • Qualità di gestori/concessionari di impianti sportivi di proprietà pubblica e ad uso pubblico riconosciuti

PROGETTI AMMISSIBILI

Il contributo concedibile sulla base del presente Avviso è concesso per investimenti riconducibili ad una o più delle seguenti tipologie di intervento:

  1. Interventi di adeguamento sismico o demolizione e ricostruzione di impianti esistenti;
  2. Interventi di adeguamento degli impianti sportivi esistenti agli standard di sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche;
  3. Interventi di adeguamento impiantistico per l’eliminazione di rischi, per l’ottenimento della certificazione di agibilità dell’impianto ed ai fini dell’adeguamento alla normativa antincendio;
  4. Interventi di riqualificazione funzionale e potenziamento degli impianti sportivi esistenti, per migliorarne l’utilizzazione;
  5. Interventi di completamento o ampliamento di impianti esistenti;
  6. Interventi di efficientamento energetico;
  7. Realizzazione di nuovi impianti sportivi nei territori in cui ne viene verificata l’insufficienza sulla base dell’ultimo censimento .
  8. Interventi su impianti destinati allo svolgimento delle discipline sportive riconosciute dal CONI

Le suindicate tipologie di intervento devono riguardare impianti sportivi e/o strumentali all’attività sportiva, anche a servizio delle scuole, ivi compresa l’acquisizione delle aree e degli immobili relativi ad attività sportive.

INVESTIMENTO AMMISSIBILE

L’importo massimo dei costi ammissibili Linea 1 è pari a € 70.000.

L’importo massimo dei costi ammissibili Linea 2 è pari a € 200.000.

L’importo dei costi ammissibili Linea 3 deve essere superiore a € 200.000

FORMA ED INTENSITÀ DEL CONTRIBUTO

Gli aiuti di cui al presente Avviso sono concessi, nella forma di contributo in conto capitale.

Gli importi e le intensità massime di aiuto concedibili  sono le seguenti,

a) Linea di intervento 1: 60% e fino ad un importo massimo di contributo concedibile pari a € 42.000;

b) Linea di intervento 2: 50% e fino ad un importo massimo di contributo concedibile pari a € 100.000;

c) Linea di intervento 3: 40% e fino ad un importo massimo di contributo concedibile pari a € 1.500.000.

Il contributo in conto capitale potrà essere integrato da un contributo in conto interessi per l’abbattimento totale della quota interessi delle rate del mutuo eventualmente richiesto e quindi contratto dal Beneficiario con l’Istituto di Credito Sportivo

SPESE AMMISSIBILI

-Terreni, entro i limiti del 10% del totale della spesa ammissibile

-Immobili, entro i limiti del 20% del totale della spesa ammissibile

-Opere murarie, la determinazione dei costi per i lavori dovrà essere stimata secondo i prezzari regionali di riferimento

-Macchinari, impianti ed attrezzature varie nuovi di fabbrica, ivi compresi quelli necessari all’attività gestionale del proponente.

-2% del totale delle spese ammissibili per:

  1. a) l’imposta di registro, se afferente all’operazione;
  2. b) spese per consulenze legali, parcelle notarili e spese relative a perizie tecniche o finanziarie, nonché le spese per contabilità o audit, se direttamente connesse all’operazione cofinanziata e necessarie per la sua preparazione o realizzazione;
  3. c) le spese afferenti all’apertura di uno conto bancario esclusivamente dedicato all’operazione;
  4. d) le spese per garanzie fornite da una banca, da una società di assicurazione o da altri istituti finanziari.

 

TERMINI

Le domande si potranno inviare dal giorno 14/09/2018 e fino al 01/10/2018.

Per ulteriori informazioni puoi contattarci tramite email info@cantieridimprese.it oppure telefonicamente al numero 0984.838151

Print Friendly, PDF & Email

Desideri ricevere maggiori informazioni?

Contattaci!



Dichiarando di aver letto la Privacy Policy