Contributo a fondo perduto per il rilancio delle aree colpite da crisi industriale e di settore

Con il presente avviso pubblico si intende incentivare il e la delle aree colpite da e di settore.

 

BENEFICIARI

Sono ammissibili alle agevolazioni le imprese di piccola, media o grande dimensione, costituite in forma di società di capitali, incluse le società cooperative e le società consortili.

PROGRAMMI AMMISSIBILI

Sono ammissibili:

  1. i programmi di investimento produttivo;
  2. i programmi di investimento per la tutela ambientale;
  3. i progetti per l’innovazione dell’organizzazione (a completamento dei programmi precedenti).

 

ATTIVITA’ AMMISSIBILI

I programmi di investimento devono riguardare le seguenti attività economiche:

  • estrazione di minerali da cave e miniere;
  • attività manifatturiere;
  • produzione di energia elettrica e fornitura di vapore e aria condizionata;
  • attività di servizi alle imprese;
  • attività turistico-ricettive.

 

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili complessive non devono essere inferiori a 1.500.00,00 € e si differenziano nel seguente modo:

 

  1. Per quanto riguarda i programmi di investimento produttivo sono ammissibili le spese relative all’acquisto e alla realizzazione di immobilizzazioni, ovvero:
  • suolo aziendale e sue sistemazioni: nel limite del 10% dell’investimento complessivo agevolabile;
  • opere murarie e assimilate e infrastrutture specifiche aziendali: per le attività turistiche sono agevolabili le spese di costruzione ed acquisto dell’immobile nel limite del 70% dell’investimento complessivo agevolabile; per tutte le altre attività sono agevolabili le spese nel limite del 40% dell’investimento complessivo agevolabile;
  • macchinari, impianti ed attrezzature varie;
  • programmi informatici dedicati esclusivamente all’utilizzo di macchinari, impianti ed attrezzature varie;
  • immobilizzazioni immateriali: nel limite del 50% dell’investimento complessivo ammissibile.

Per le PMI sono ammissibili anche le spese relative a consulenze connesse al programma di investimento produttivo, nella misura massima del 5% dell’importo complessivo ammissibile.

 

  1. Per quanto riguarda i programmi di investimento per le tutela ambientale sono agevolabili i costi di investimento per:
  • innalzare il livello di tutela dell’ambiente;
  • consentire l’adeguamento anticipato a future norme dell’Unione Europea che innalzano il livello di tutela ambientale;
  • ottenere una maggiore efficienza energetica;
  • favorire la cogenerazione ad alto rendimento;
  • promuovere la produzione di energia da fonti rinnovabili;
  • risanare i siti contaminati;
  • riciclare e riutilizzare i rifiuti.

 

  1. Per quanto riguarda i progetti per l’innovazione dell’organizzazione sono ammissibili le spese relative a:
  • personale dipendente limitatamente a tecnici, ricercatori e altro personale ausiliario;
  • strumenti e attrezzature di nuova fabbricazione;
  • ricerca contrattuale, quali conoscenze e brevetti, servizi di consulenza e altri servizi utilizzati per l’attività del progetto;
  • materiali utilizzati per lo svolgimento del progetto.

 

CONTRIBUTO

Le agevolazioni sono concesse nella forma di:

  • in conto impianti ed eventuale contributo diretto a fondo perduto alla spesa, determinato in relazione all’ammontare del finanziamento agevolato;
  • finanziamento agevolato, pari al 50% degli investimenti ammissibili e con un tasso agevolato di finanziamento pari al 20% del tasso di riferimento vigente alla data di concessione delle agevolazioni.

 

Il soggetto proponente può richiedere una partecipazione di minoranza del Soggetto gestore al capitale dell’impresa: in tal caso la somma tra finanziamento agevolato e partecipazione al capitale sociale non dovrà essere inferiore al 50% dell’ammontare complessivo delle agevolazioni.

La somma del finanziamento agevolato, del contributo in conto impianti, dell’eventuale contributo diretto alla spesa e della eventuale partecipazione al capitale non può essere superiore al 75% degli investimenti ammissibili.

 

SETTORI CHE RIENTRANO NEL PRESENTE AVVISO

 

COMUNI INTERESSATI DALL’AREA DI CRISI.

 

SCADENZA

le domande potranno essere presentate partire dalle ore 12.00 del 15 marzo, fino ad esaurimento risorse.

 

Per ulteriori informazioni contattaci al numero 0984.838151 oppure scrivi un email a info@cantieridimprese.it

Print Friendly, PDF & Email

Desideri ricevere maggiori informazioni?

Contattaci!



Dichiarando di aver letto la Privacy Policy