Loading...

Istruttore Tecnico Geometra o Ingegnere/Architetto a tempo indeterminato

Istruttore Tecnico Geometra o Ingegnere/Architetto a tempo indeterminato
  • Scadenza :
  • Codice :
  • Ente/Azienda :

Il Comune di Seui (Provincia dell’Ogliastra) ha pubblicato due bandi per l’assunzione di profili da destinare l’area tecnica. I posti messi a concorso sono:

  • 1 posto di Istruttore Direttivo Tecnico Ingegnere o Architetto, categoria D posizione economica D1, da assegnare all’Area Tecnica dell’Ente, Edilizia Pubblica e Privata, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e part time al 75% (n. 27 ore settimanali) con CCNL Regioni EE.LL.
  • 1 posto di Istruttore Tecnico Geometra, categoria C posizione economica C1, da assegnare all’Area Tecnica dell’Ente, Edilizia Pubblica e Privata, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e part time al 69,45% (n. 25 ore settimanali) con CCNL Regioni EE.LL

Requisiti per l’ammissione al concorso

  1. Cittadinanza italiana o di altro Stato appartenente alla Unione Europea ed adeguata conoscenza della lingua italiana ( D.P.C.M. n. 174/1994 );
  2. Età non inferiore agli anni 18;
  3. Godimento dei diritti civili e politici, non possono accedere alla procedura selettiva coloro che siano esclusi dall’elettorato politico attivo;
  4. Non essere stati destituiti o dispensati o decaduti dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego mediante produzione di documenti falsi o con mezzi fraudolenti ovvero licenziati da una Pubblica Amministrazione a seguito di procedimento disciplinare;
  5. Non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso o altre misure che impediscano la costituzione del rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione;
  6. Per i candidati di sesso maschile nati entro il 31.12.1985, essere in regola con gli obblighi di leva;
  7. Idoneità psicofisica allo svolgimento delle mansioni proprie del posto da ricoprire. L’Amministrazione ha la facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori, al fine di accertare l’idoneità all’esercizio delle funzioni che sono chiamati a svolgere;
  8. Patente di guida B;
  9. Conoscenza di almeno una lingua straniera scelta tra inglese o francese;
  10. Conoscenza dell’uso delle apparecchiature, strumentazioni e applicazioni informatiche più diffuse.

Requisiti specifici

Per il profilo di Istruttore Direttivo Tecnico Ingegnere o Architetto:

  1. Essere in possesso del Diploma di Laurea in Ingegneria e/o Architettura come di seguito:
  • vecchio ordinamento di cui al RD. n. 1652/1938 in Ingegneria Civile o Architettura;
  • vecchio ordinamento di cui al D.P.R. 20.05.1989 in Ingegneria Civile o Architettura;
  • Diploma di Laurea in Ingegneria Civile, Ingegneria Ambientale, Architettura nuovo ordinamento D.M. n. 509/1999: classi 3/S, 4/S, 28/S, 38/S;
  • Diploma di Laurea Nuovo Ordinamento D.M. 270/2004 in Ingegneria Civile, Ingegneria Ambientale, Architettura, classi LM -3, LM -4, LM -23, LM-24, LM -26, LM -35.
  1. Abilitazione all’esercizio della professione

Per il profilo di Istruttore Direttivo Tecnico Geometra:

  • Essere in possesso del Diploma di maturità di geometra o di perito edile, ovvero
  • un qualsiasi diploma di istruzione secondaria superiore purché accompagnato quale titolo assorbente da uno dei seguenti titoli di studio:

a) Laurea specialistica nelle classi di seguito riportate (DM 509/1999) o corrispondente Diploma di Laurea (RD 1652/1938) equipollente: – 4/S Classe delle Lauree specialistiche in Architettura ed ingegneria edile; -28/S Classe delle Lauree specialistiche in Ingegneria civile; -54/S Classe delle Lauree specialistiche in Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale; oppure:

b) Laurea triennale (DM 4 agosto 2000) nelle classi di seguito riportate: – 4 Classe delle Lauree in Scienze dell’architettura e della ingegneria edile; – 7 Classe delle Lauree in Urbanistica e Scienze della pianificazione territoriale e ambientale; – 8 Classe delle Lauree in Ingegneria Civile ed Ambientale.

Presentazione della domanda – Termini e modalità

La domanda di ammissione al concorso pubblico deve essere redatta in carta semplice, secondo lo schema allegato al bando, e deve essere firmata in originale a pena di esclusione.

La domanda di ammissione deve pervenite entro il 27  marzo 2017 attraverso una delle seguenti modalità:

  1. a mano direttamente all’Ufficio Protocollo dell’Ente;
  2. spedita a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo: COMUNE DI SEUI – Via della sapienza n. 38 – 08037 SEUI. La domanda, se spedita nei termini previsti e comprovati da timbro postale, deve pervenire entro e non oltre i dieci giorni successivi alla data di scadenza a pena di esclusione.
  3. spedita via PEC, dall’indirizzo di posta elettronica certificata del candidato all’indirizzo protocollo.seui@pec.comunas.it . Tale modalità potrà essere utilizzata solo dai possessori di PEC, eventuali mail trasmesse da caselle di posta elettronica non certificata o con l’utilizzo di PEC di altre persone non saranno accettate. La domanda deve essere contenuta in un unico file PDF sottoscritto con firma autografa.

Sul frontespizio della busta o nell’oggetto della mail se la trasmissione avviene mediante PEC, deve essere apposta, a pena di esclusione, la seguente dicitura, a seconda del profilo:

“Contiene domanda di partecipazione al bando di concorso pubblico per la copertura di n. 1 posto di Istruttore Direttivo Tecnico cat. D, posizione economica D1”;

“Contiene domanda di partecipazione al bando di concorso pubblico per la copertura di n. 1 posto di Istruttore Tecnico cat. C, posizione economica C1”.

Sul retro della busta il candidato dovrà indicare il mittente.

Allegati alla domanda

1) Curriculum personale (formato europeo) contenente le indicazioni utili a valutare l’attività professionale, di studio, di lavoro, con l’esatta precisazione dei periodi ai quali si riferiscono le attività medesime, le collaborazioni e le pubblicazioni ed ogni altro riferimento che il concorrente ritenga di rappresentare nel proprio interesse. Il curriculum deve essere datato e firmato dal concorrente e riportare l’assenso al trattamento dei propri dati ai sensi del D. Lgs. 196/03;

2) Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, nella quale il concorrente elenca i titoli di servizio e i titoli vari posseduti ai fini della valutazione dei titoli;

3) Ogni eventuale altra documentazione che il candidato ritenga utile ai fini della valutazione della propria domanda e/o della propria precedenza e/o preferenza nella graduatoria di merito;

4) Fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità

Valutazione dei titoli e delle prove di esame

La commissione dispone, complessivamente, dei seguenti punteggi:

  1. punti 30 per ciascuna prova scritta;
  2. punti 30 per ciascuna prova pratica;
  3. punti 30 per ciascuna prova orale;
  4. punti 10 per i titoli.

Valutazione dei titoli

– titoli di studio max punti 4;

– titoli di servizio max punti 5;

– titoli vari max punti 1.

Prove d’esame

Nel caso in cui il numero delle domande di partecipazione al concorso sia superiore a cinquanta, la selezione è preceduta da una prova preselettiva.

Una prova scritta teorica nella quale il candidato è chiamato ad esprimere cognizioni di ordine dottrinale, valutazioni astratte e costruzione di concetti attinenti a temi tratti dalle materie oggetto della prova. La prima prova scritta avrà ad oggetto le seguenti materie:

  • Normativa in materia di lavori pubblici, appalti D. Lgs. 50/2016;
  • Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia DPR 380/2001 e ss.mm.ii;
  • Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazione per pubblica utilità DPR 327/2001 e ss.mm.ii;
  • Normativa in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro D. Lgs. 81/2008 e ss.mm.ii;
  • Urbanistica e pianificazione ambientale;
  • Repressione e gestione illeciti edilizi;
  • Tutela dell’ambiente e gestione dei rifiuti;
  • Nozioni di diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione;
  • Diritti e doveri dei dipendenti pubblici con particolare riferimento alla responsabilità;
  • Normativa sui procedimenti amministrativi L. 241/1990 e ss.mm.ii;
  • Normativa in materia di accesso agli atti, trasparenza, privacy;
  • Utilizzo software di analisi territoriale: GIS.

La prova scritta teorico/pratica, oltre alle tematiche della prova teorica, comprende valutazioni attinenti a concreti problemi di vita amministrativa corrente mediante applicazione delle nozioni teoriche. Potrà consistere nell’analisi e/o soluzione di un caso o nella redazione di un atto a scelta della commissione d’esame.

Per l’ammissione alla prova orale il candidato dovrà conseguire in ciascuna delle due prove scritte un punteggio non inferiore a 18/30, con una media tra le due prove stesse non inferiore a 21/30. Sono oggetto della prova orale le materie oggetto delle prove scritte e inoltre:

  • accertamento della conoscenza della lingua straniera indicata dal concorrente e scelta tra inglese o francese;
  • accertamento della conoscenza dell’uso delle strumentazioni e applicazioni informatiche più diffuse. La prova orale si intende superata se il candidato consegue una valutazione non inferiore a 21/30.

Per il testo completo del bando, il modello di domanda e gli altri allegati:

Bando di concorso Istruttore Tecnico geometra C1

Bando di Concorso Istruttore Direttivo Tecnico D1 ingegnere o architetto

Print Friendly