Loading...

Contributo a fondo perduto fino al 50% per l’acquisto di trattori e macchine agricole

Contributo a fondo perduto fino al 50% per l’acquisto di trattori e macchine agricole
  • Scadenza :
  • Codice :
  • Ente/Azienda :

Bando Isi agricoltura 2016

Contributo a fondo perduto fino al 50% per l’acquisto o il noleggio di trattori  agricoli o forestali o di macchine agricole e forestali

OBIETTIVI DEL BANDO
L’ Inail finanzia le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali o di macchine agricole e forestali, caratterizzati da soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore, il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende agricole.
Con l’Avviso pubblico Isi agricoltura 2016 Inail mette a disposizione euro 45.000.000,00 suddivisi in due assi di finanziamento
differenziati in base ai destinatari:

  • Asse 1 : riservato a giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria. La dotazione destinata a finanziare l’Asse 1 è pari a
    5 milioni di euro;
  • Asse 2 : per la generalità delle imprese agricole. La dotazione destinata a finanziare l’Asse 2 è pari a 40 milioni di euro.

BENEFICIARI
I beneficiari dei finanziamenti sono le microimprese e le piccole imprese, operanti nel settore della produzione agricola primaria
dei prodotti agricoli, in possesso della qualifica di imprenditore agricolo e titolari di partita IVA in campo agricolo, qualificate
come:

  • Impresa individuale;
  • Società agricola;
  • Società cooperativa;

Le imprese destinatarie dei contributi di cui all’Asse 1 devono inoltre avere al loro interno la presenza di giovani agricoltori comedi seguito indicato:

  1.  in caso di impresa individuale: il titolare deve possedere la qualifica di imprenditore agricolo e un’età non superiore ai quarant’anni alla data di presentazione della domanda;
  2. in caso di società semplici, in nome collettivo e cooperative: almeno i due terzi dei soci devono possedere la qualifica di imprenditore agricolo e un’età non superiore ai quarant’anni alla data di presentazione della domanda.
  3. in caso di società di capitali: i conferimenti dei giovani agricoltori con qualifica di imprenditore agricolo ed età non superiore ai quarant’anni alla data di presentazione della domanda devono costituire oltre il 50 per cento del capitale sociale e gli organi di amministrazione della società devono essere costituiti in maggioranza da giovani agricoltori con qualifica di imprenditore agricolo ed età non superiore ai quarant’anni alla data di presentazione della domanda.

TIPOLOGIA SPESE AMMESSE
Sono ammissibili a contributo i progetti di acquisto o noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali e/o di macchine
agricole o forestali. Il progetto può prevedere l’acquisto al massimo di due beni da associare secondo il seguente schema:

  • n. 1 trattore agricolo o forestale + n. 1 macchina agricola o forestale dotata o meno di motore proprio;
  • n. 1 macchina agricola o forestale dotata di motore proprio + n. 1 macchina agricola o forestale non dotata di motore
    proprio;
  • n. 2 macchine agricole o forestali non dotate di motore proprio.

Sono ammissibili le spese, sostenute dall’ impresa richiedente il contributo, direttamente necessarie alla realizzazione dell’intervento, nonché le spese di rimborso della perizia giurata.Le spese ammissibili per l’acquisto dei trattori e delle macchine, anche nel caso di acquisto tramite noleggio con patto d’acquisto, devono essere calcolate, al netto dell’IVA, con riferimento al preventivo di importo inferiore tra i tre da presentare a corredo della domanda e, comunque, nei limiti dell’80% della somma dei prezzi di listino dei trattori agricoli o forestali e/o delle macchine agricole o forestali richiesti con pari allestimento. Per quanto concerne l’acquisto di trattori e di macchine tramite noleggio con patto d’acquisto, il contributo potrà essere riconosciuto solo successivamente al trasferimento della proprietà del bene; nelle spese considerate ammissibili, nei limiti fissati dal precedente articolo 8 e dal presente articolo, sono  ricomprese l’eventuale caparra, i canoni del noleggio, nonché l’eventuale saldo.Le spese ammissibili a contributo devono essere riferite a progetti avviati solo successivamente alla data di presentazione della documentazione a completamento della domanda.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE
Lo stanziamento ai fini del presente Avviso relativamente alla Regione Calabria è suddiviso nei seguenti due assi di
finanziamento differenziati in base ai destinatari:
Asse 1 : riservato ai giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria;
Asse 2 : per la generalità delle imprese agricole.
Il contributo è in conto capitale nella misura del:
● 50% per i soggetti beneficiari dell’Asse 1;
● 40% per i soggetti beneficiari dell’Asse 2.
I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande. Il contributo, pari al 40% dell’investimento (50% per gli imprenditori giovani agricoltori), per un massimo di euro 60.000,00 ed un minimo di euro 1.000,00.

SCADENZA DELLA DOMANDA
Dal 10 novembre 2016 ed entro e non oltre le ore 18.00 del 28 aprile 2017 le imprese registrate avranno a disposizione un’applicazione informatica per la compilazione della domanda al fine di verificare il raggiungimento del punteggio soglia (pari a 100 punti).
Dal 5 maggio 2017 le imprese che avranno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista e salvato definitivamente la propria domanda, effettuandone la registrazione attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “INVIA”, potranno accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice identificativo che le identificherà in maniera univoca.
La data e gli orari di apertura e chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande saranno pubblicati sul sito Inail a partire dal 12 giugno 2017.

Print Friendly