Loading...

Contributo a fondo perduto a sostegno della creazione di “Nuove Imprese”

Contributo a fondo perduto a  sostegno della creazione di  “Nuove Imprese”
  • Scadenza :
  • Codice :
  • Ente/Azienda :

OBIETTIVO DEL BANDO

Contributo per la nascita di nuove imprese nella provincia cosentina, in particolare imprese giovanili e femminili in qualsiasi settore economico.

REQUISITI SPECIFICI

1. I soggetti che richiederanno i contributi come nuove startup innovative dovranno possedere i requisiti,che formalmente verranno riconosciuti all’atto di iscrizione nella Sezione Speciale delle Startup Innovative del Registro delle Imprese di Cosenza.

2. I Soggetti che richiederanno i contributi come “Nuovi Imprenditori Giovanili” dovranno possedere i requisiti:

  • La necessità di maggioranza assoluta di giovani fra i 18 e i 29 anni residenti nei territori di applicazione della legge.
  • Totalità di giovani tra i 18 e i 35 anni (non devono aver compiuto il 36° anno) residenti nei territori di applicazione della legge.
  • La sede legale, amministrativa e operativa della nuova impresa deve situarsi nei territori di applicazione della legge.

3. I Soggetti che richiederanno i contributi come “Nuovi Imprenditori Femminili” dovranno possedere i requisiti:

  • Ditta individuale: il titolare deve essere una donna;
  •  Società di persone e cooperative: deve esserci almeno il 60% dei soci donne;
  •  Società di Capitali: almeno 2/3 delle quote devono essere in possesso di donne e l’amministrazione deve essere composta almeno da 1/3 di donne.

I soggetti che richiederanno il contributo come “nuova impresa” non rientranti nelle categorie di cui ai punti 1, 2 e 3 non dovranno possedere alcun requisito specifico al momento dell’iscrizione al registro imprese ma solo i requisiti di ordine  generale Sono Escluse le Imprese già iscritte al Registro Imprese alla data della pubblicazione del bando.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono finanziabili (al netto di IVA e di altre imposte, tasse e diritti) le seguenti spese sostenute e tracciabili (fatturate e quietanzate):

  • Eventuali parcelle notarili o di consulenti relativamente ai costi per la costituzione (la norma prevede per le startup la possibilità di redigere l’atto costitutivo e le sue successive modifiche anche mediante un modello standard tipizzato facendo ricorso alla firma digitale, dopo l’entrata in vigore del decreto attuativo);
  •  acquisto di beni strumentali, macchinari, attrezzature, arredi, strutture non in muratura e rimovibili necessari all’attività imprenditoriale;
  • impianti generali nella percentuale massima del 30% del totale dell’investimento complessivamente ammesso;
  • quote iniziali di eventuale contratto di franchising, nel limite del 30% del totale dell’investimento ammesso;
  • acquisto e sviluppo di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali inerenti l’attività di impresa;
  • registrazione e sviluppo di marchi e brevetti e relative spese per consulenze specialistiche;
  • realizzazione del sito internet aziendale entro il limite massimo di spesa di € 4.000 (al netto dell’iva);
  •  ricerche di mercato relative all’analisi di settore o ai segmenti di mercato potenziali;
  •  servizi di consulenza e specialistici nelle aree di: marketing; logistica; produzione; personale, organizzazione e sistemi informativi; economico ­finanziaria; contrattualistica; sicurezza e la tutela della salute dei lavoratori.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

L’intervento consiste in un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili al netto dell’Iva e comunque non superiore a 5.000 euro.

SCADENZA DELLA DOMANDA

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9,00 del 14.09.2016 fino alla chiusura per esaurimento delle risorse.

Per informazioni scrivere a: info@cantieridimprese.it  oppure chiama +39 3484990493 .

Print Friendly