Loading...

Concorsi pubblici, per titoli ed esami, per la copertura di n. 3 posti dell'area tecnica, tecnica/scientifica ed elaborazione dati dell’Università di Pavia

Concorsi pubblici, per titoli ed esami, per la copertura di n. 3 posti dell'area tecnica, tecnica/scientifica ed elaborazione dati dell’Università di Pavia
  • Scadenza :
  • Codice :
  • Ente/Azienda :

L’Università di Pavia ha indetto tre concorsi pubblici, per titoli ed esami, per la copertura dei seguenti posti di Categoria D – posizione economica D1 – area tecnica, tecnica/scientifica ed elaborazione dati dell’Ateneo:

  • 1 posto per le esigenze di Supporto Tecnico alla Didattica del Dipartimento di Medicina Molecolare. Il posto messo a concorso è prioritariamente riservato a favore dei volontari in ferma breve o in ferma prefissata di durata di cinque anni delle tre forze armate, congedati senza demerito, degli ufficiali di completamento in ferma biennale e degli ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta.
  • 1 posto per le esigenze di Supporto Tecnico alla Ricerca del Dipartimento di Medicina Molecolare. Il posto messo a concorso è prioritariamente riservato a favore dei volontari in ferma breve o in ferma prefissata di durata di cinque anni delle tre forze armate, congedati senza demerito, degli ufficiali di completamento in ferma biennale e degli ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta.
  • 1 posto per le esigenze del Laboratorio di Chirurgia Sperimentale del Dipartimento di Scienze Clinico-Chirurgiche, Diagnostiche e Pediatriche.

Requisiti generali per l’ammissione

  1. cittadinanza italiana ovvero di uno degli Stati dell’Unione Europea o loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro purché siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonché cittadini di Paesi terzi che siano titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
  2. età non inferiore agli anni 18;
  3. idoneità fisica all’impiego;
  4. avere ottemperato, per i nati fino al 1985, alle norme sul reclutamento militare;
  5. non essere stato escluso dall’elettorato politico attivo;
  6. non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, non essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili e non essere stato licenziato a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo di lavoro (21/5/1996);
  7. non aver riportato condanne che comportino l’interdizione dai pubblici uffici.
  8. Per beneficiare della riserva prevista: essere in possesso dei requisiti previsti dai decreti legislativi n. 15/2001, n. 236/2003 e n. 20/2012. Nel caso in cui non ci siano idonei che abbiano titoli ad usufruire della suddetta riserva, l’amministrazione procederà all’assunzione, ai sensi e nei limiti della normativa vigente, secondo l’ordine della graduatoria generale di merito.

Requisiti specifici e prove d’esame

Una prova di preselezione potrà precedere l’ammissione alle prove di concorso,  qualora il numero di domande sia superiore a dieci volte rispetto ai posti messi a concorso e comunque non inferiore a 100. Se attuata consisterà in un test a risposta multipla e/o domande a risposta sintetica atti a rilevare le caratteristiche attitudinali e sulle materie oggetto delle prove concorsuali.

Supporto Tecnico alla Didattica del Dipartimento di Medicina Molecolare

Titolo di studio: Laurea Specialistica o equipollente in Biologia o Biotecnologie o Chimica e Tecnologie Farmaceutiche o Chimica o Fisica o Medicina e Chirurgia (vecchio e nuovo ordinamento).

Gli esami consisteranno in due prove scritte ed una prova orale secondo il seguente programma:

prima prova scritta:

  • anticorpi monoclonali
  • oncogeni e anti-oncogeni
  • infiammazione acuta

seconda prova pratica (elaborato tecnico): saggi di attività enzimatica, anticorpali e cellulari per definire il fenotipo tumorale.

prova orale: verterà sugli argomenti delle prove scritte oltre all’accertamento della conoscenza della lingua inglese e il grado di conoscenza e capacità di utilizzazione di strumentazione o attrezzature tecniche e/o informatiche utilizzate per lo svolgimento dell’attività prevista.

Supporto Tecnico allo Ricerco del Dipartimento di Medicina Molecolare

Titolo di studio: Laurea Specialistica o equipollente in Biologia, o Biotecnologie, o Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, o Chimica, o Fisica o Medicina e Chirurgia (vecchio e nuovo ordinamento).

Gli esami consisteranno in due prove scritte ed una prova orale secondo il seguente programma:

prima prova scritta:

  • Struttura e funzione di cellule e tessuti in vitro;
  • Modelli sperimentali per lo studio di funzioni tessuto o organo-specifiche;
  • Manipolazioni sperimentali del genoma: topi transgenici e knock out.

seconda prova pratica (elaborato tecnico):

  • Tecniche elettroforetiche e proteomiche;
  • Tecniche di coltura di cellule di mammifero;
  • Espressione di proteine ricombinanti per studi di medicina molecolare.

prova orale: verterà sugli argomenti delle prove scritte oltre all’accertamento della conoscenza e della lingua inglese e il grado di conoscenza e capacità di utilizzazione di strumentazione o attrezzature tecniche e/o informatiche utilizzate per lo svolgimento dell’attività prevista.

Laboratorio di Chirurgia Sperimentale del Dipartimento di Scienze Clinico-Chirurgiche, Diagnostiche e Pediatriche

Titolo di studio: Diploma di laurea specialistica o equipollente in Scienze Biologiche o Biotecnologie.

Gli esami consisteranno in una prova scritta, una prova pratica con eventuale relazione scritta ed una prova orale secondo il seguente programma:

prova scritta: è volta a verificare le conoscenze del candidato su un argomento inerente alla sperimentazione chirurgica in animali di piccola e media taglia, nell’ambito dei seguenti temi: etica; legislazione; richieste di autorizzazione ministeriale (per ricerche e corsi di formazione); stesura di progetti di ricerca; induzione dell’anestesia nell’animale e controllo del dolore; sacrificio e smaltimento delle carcasse; organizzazione-gestione -sicurezza di un laboratorio di chirurgia sperimentale con particolare riguardo alla sala e al tavolo operatorio; gestione di colture cellulari neoplastiche e induzione di tumori solidi nell’animale da esperimento. Potranno essere altresì proposti temi inerenti agli effetti biologici delle radiazioni ionizzanti e dei trattamenti antineoplastici (inclusi quelli radioterapeutici) tradizionali o innovativi e sperimentali.

prova pratica con eventuale relazione scritta: viene richiesta al candidato la precisa descrizione dei materiali necessari e delle procedure pratiche da seguire per realizzare in modo appropriato quanto richiesto da almeno 3 quesiti specifici formulati dalla Commissione sugli argomenti scelti tra quelli indicati per la prova scritta e/o tra le attività a cui il vincitore dovrà collaborare.

prova orale: verterà sulle materie oggetto della prova scritta e della prova pratica. Sarà inoltre valutato il grado di conoscenza della lingua inglese.

Domanda di ammissione

La domanda di ammissione al concorso, redatta in carta semplice, in conformità allo schema allegato e disponibile sul sito web istituzionale di Ateneo alla pagina Concorsi per il Personale Tecnico-Amministrativo e deve essere indirizzata al Direttore Generale dell’Università di Pavia, Strada Nuova 65 -27100 Pavia e deve pervenire entro il 15/06/2017. La domanda può essere inviata con una delle seguenti modalità:

  • direttamente al Protocollo di Ateneo – via Mentana, 4 – 27100 Pavia – nei giorni di lunedì, martedì, giovedì e venerdì: dalle ore 09:00 alle ore 12:00 e mercoledì dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 14:00 alle ore 16:30;
  • a mezzo raccomandata o plico postale con avviso di ricevimento. La data di presentazione delle domande è stabilita dal timbro a data di protocollo generale di entrata dell’Ateneo. Non farà fede il timbro a data dell’ufficio postale accettante;
  • con posta elettronica certificata (PEC) inviando, da una casella di posta elettronica certificata di cui il candidato sia titolare, una e-mail al seguente indirizzo: amministrazione-centrale@certunipv.it. In caso di invio della domanda di partecipazione tramite PEC, la stessa deve essere inviata in formato pdf. Farà fede la data e ora di trasmissione certificate dal riferimento temporale ivi contenuto.

Il candidato dovrà allegare alla domanda di partecipazione al concorso:

  1. un curriculum formativo e professionale datato e firmato;
  2. i titoli scientifici, quali pubblicazioni e lavori originali attinenti al posto a concorso, possibilmente su supporto informatico ed allegando un elenco delle pubblicazioni presentate;
  3. copia fotostatica (fronte e retro), non autenticata, di un documento di identità in corso di validità;
  4. La ricevuta di versamento pari a € 12,00. Il versamento deve essere effettuato tramite bonifico bancario secondo le indicazioni specifiche riportate in ognuno dei bandi.
Print Friendly