Loading...

Nuove risorse per sostenere progetti di sviluppo delle aziende vitivinicole calabresi

Nuove risorse per sostenere progetti di sviluppo delle aziende vitivinicole calabresi
  • Scadenza : 07-04-2017
  • Codice : 2017_024
  • Area territoriale : Calabria

È stato pubblicato il bando che stanzia nuove risorse per sostenere progetti di sviluppo delle aziende agricole vitivinicole calabresi con attività di trasformazione e commercializzazione.

DESTINATARI

Soggetti che siano titolari di partita IVA e che siano iscritti al Registro delle Imprese della Camera di Commercio, ed abbiano costituito nel Sian un “fascicolo aziendale” attivo.

CRITERI DI AMMISSIBILITA’

Possono beneficiare dell’aiuto

  • le imprese la cui attività sia almeno una delle seguenti:
  1. la produzione di mosto di uve ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da esse stesse ottenute, acquistate, o conferite dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  2. la produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da esse stesse ottenuti, acquistati o conferiti dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  3. l’elaborazione, l’affinamento e/o il confezionamento del vino conferito dai soci, e/o acquistato anche ai fini della sua commercializzazione. Sono escluse dal contributo le imprese che effettuano la sola attività di commercializzazione dei prodotti oggetto del sostegno;
  4. la produzione di vino attraverso la lavorazione delle proprie uve da parte di terzi vinificatori qualora la domanda sia rivolta a realizzare ex novo un impianto di trattamento o una infrastruttura vinicola, anche ai fini della commercializzazione.
  • le organizzazioni interprofessionali, compresi i Consorzi di tutela.

Non rientrano nella categoria dei beneficiari del premio per gli investimenti, i soggetti che realizzano esclusivamente attività di commercializzazione del vino.

INTERVENTI AMMISSIBILI

  • investimenti materiali:
  1. Costruzione, ristrutturazione e/o allestimento di punti vendita extra aziendali in ambito regionale per la commercializzazione dei vini;
  2. Acquisto di botti di legno per l’invecchiamento dei vini da 5 hl fino a 50 hl;
  3. Investimenti per la realizzazione di laboratori d’analisi ad esclusione del materiale d’uso;
  4. Linea d’imbottigliamento (Le linee di imbottigliamento sono ammesse solo se a completamento di una linea di trasformazione)
  • investimenti immateriali: Attività di e-commerce.

Le spese per investimenti immateriali devono essere connesse agli investimenti materiali e non possono superare, comprensive anche delle spese generali, il 30% degli investimenti materiali.

Le spese generali relative agli onorari di consulenti (agronomi, architetti, ingegneri, ecc.) sono ammesse entro i seguenti limiti:

  • fino ad un massimo del 10 % per lavori e opere edili;
  • fino ad un massimo del 5 % per tutti gli altri investimenti ammissibili diversi da lavori ed opere edili.

Nell’ambito delle percentuali relative alle spese generali di cui sopra, la spesa massima ammissibile corrisponde alla spesa massima richiesta in domanda.

PROCEDURA PER LA DOMANDA

Per la presentazione della domanda, è obbligatoria la costituzione del fascicolo aziendale. I soggetti che intendono presentare domanda devono, inoltre, essere iscritti al Registro delle Imprese delle Camere di Commercio e devono essere titolari di Partita IVA.

Il produttore deve presentare la domanda in forma telematica, utilizzando le funzionalità on-line messe a disposizione dall’OP AGEA sul portale www.sian.it:

  • per il tramite di un Centro Autorizzato di Assistenza Agricola (CAA) accreditato dall’OP AGEA, a cui ha conferito il mandato;
  • con l’assistenza di un libero professionista, munito di opportuna delega per la presentazione della domanda appositamente conferita dal richiedente. Il libero professionista deve essere in possesso delle credenziali di accesso all’area riservata del portale del SIAN ed autorizzato dal responsabile delle utenze regionali alla fruizione dei servizi.
ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

Sono previsti finanziamenti in conto capitale, da calcolarsi in percentuale sul costo totale ammissibile dell’intervento.

Sono fissati i seguenti limiti di spesa per progetti annuali di investimento:

  • € 200.000 quale limite massimo del costo totale dell’investimento ammissibile;
  • € 20.000 quale spesa minima ammissibile a finanziamento.

Il contributo massimo concedibile è pari al

  • 50% dell’investimento finanziabile nel caso di micro, piccole e medie imprese;
  • 20% delle spese sostenute qualora l’investimento sia realizzato da una impresa intermedia;
  • 19% della spesa sostenuta per le grandi imprese.
SCADENZA

Le domande di sostegno dovranno essere inoltrate entro il 7 aprile 2017 in modalità telematica, attraverso il sistema SIAN.

L’originale della stampa definitiva della domanda deve essere sottoscritta dal richiedente e consegnata, unitamente alla documentazione tecnica richiesta, presso la sede regionale. La presentazione dovrà avvenire , all’indirizzo:

REGIONE CALABRIA- DIPARTIMENTO AGRICOLTURA E RISORSE AGROALIMENTARI 8- VIALE EUROPA – CITTADELLA REGIONALE GERMANETO – 88100 CATANZARO

entro le ore 13:00 del 14 aprile 2017, a cura del CAA, dal tecnico abilitato o dall’interessato.

info@cantieridimprese.it

Print Friendly