Loading...

CULTURA CREA - 114 milioni di euro per le imprese creative

CULTURA CREA -  114 milioni di euro per le imprese creative
  • Scadenza :
  • Codice : 2016_080
  • Area territoriale :

Scheda n. 80

OBIETTIVI DEL BANDO

Il bando è rivolto alle sviluppo del sistema imprenditoriale e no profit della filiera culturale del Mezzogiorno.“Cultura Crea”,è  il programma di incentivi da 114 milioni di euro, promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, per lo sviluppo del sistema imprenditoriale della filiera culturale e per sostenere le imprese no profit che puntano a valorizzare le risorse culturali del territorio in Basilicata, Campania, Calabria, Sicilia e Puglia.

DESTINATARI

“Cultura Crea” si rivolge:

  • alle imprese che producono contenuti culturali;
  • alle imprese direttamente connesse alla fruizione turistico-culturale degli attrattori (cultura, turismo, prodotti tipici e artigianato);
  • ai soggetti del terzo settore coinvolti nella gestione, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale.

TIPOLOGIA D’INVESTIMENTO 

  1. Crea la tua impresa – L’incentivo per la “Creazione di nuove imprese nell’industria culturale” finanzia: team di persone fisiche che vogliono costituire una impresa, purché la costituzione avvenga entro 30 giorni dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni; imprese costituite in forma societaria da non oltre 36 mesi, comprese le cooperative.Sono finanziabili progetti di investimento fino a 400.000 euro che prevedono la creazione o l’introduzione di prodotti e/o servizi innovativi.
  2. Sviluppa la tua impresa – L’incentivo “Sviluppo delle imprese dell’industria culturale, turistica e manifatturiera” prevede il sostegno allo sviluppo e al consolidamento delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) dell’industria culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e del settore manifatturiero tipico locale. Si applica nei Comuni delle Regioni Basilicata, Calabria, Campania e Puglia inseriti nell’elenco delle aree di attrazione culturale.Si rivolge alle imprese costituite in forma societaria da non meno di 36 mesi, incluse le cooperative che vogliono presentare progetti di investimento nei settori dell’industria culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e dei prodotti tipici locali.
  3. La tua impresa no profit – L’incentivo “Sostegno ai soggetti del terzo settore dell’industria culturale” punta a sostenere lo sviluppo e il consolidamento di micro, piccole e medie imprese dell’industria culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e manifatturiero tipico locale. Prevede il rafforzamento della collaborazione pubblico-privata sostenendo una maggiore presenza del terzo settore nel campo della gestione del patrimonio e delle attività culturali. Si applica nei Comuni delle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia inseriti nell’elenco delle aree di attrazione culturale.

AGEVOLAZIONI

  1. Le agevolazioni sono concesse nei limiti del regolamento de minimis e prevedono congiuntamente: un finanziamento agevolato a tasso zero, fino al 40% della spesa ammessa, un contributo a fondo perduto fino al 40% della spesa ammessa.
  2. Le agevolazioni sono concesse nei limiti del regolamento de minimis e prevedono congiuntamente: un finanziamento agevolato a tasso zero fino al 60% della spesa ammessa, elevabile al 65% in caso di impresa femminile, o impresa giovanile o in possesso del rating di legalità; un contributo a fondo perduto fino al 20% della spesa ammessa, elevabile al 25% in caso di impresa femminile, o impresa giovanile o in possesso del rating di legalità. Le imprese beneficiarie devono finanziarie con risorse proprie la quota di investimenti non coperta dalle agevolazioni.
  3. Le agevolazioni sono concesse nei limiti del regolamento de minimis e prevedono: un contributo a fondo perduto fino all’80% della spesa ammessa, elevabile al 90% in caso di impresa femminile, o impresa giovanile o in possesso del rating di legalità. Le imprese beneficiarie devono finanziarie con risorse proprie la quota di investimenti non coperta dalle agevolazioni.

SCADENZA DELLA DOMANDA

Le domande potranno essere presentate dalle ore 12.00 del 15 settembre 2016.

Le domande di finanziamento potranno essere presentate esclusivamente online, registrandosi sul sito di Invitalia

e accedendo all’area riservata. Sarà così possibile compilare la domanda, caricare il piano d’impresa e la documentazione da trasmettere attraverso la procedura informatica.

Per info:  info@cantieridimprese.it   cell-+39 3484990493

Print Friendly

Richiedi maggiori informazioni

Inviando questo form dichiarerai di aver letto la nostra politica sulla privacy ed acconsentirai al trattamento sui dati personali
Perfetto! La sua richiesta è stata invaita con successo!
OPS! Si è verificato un errore nell'elaborazione della richiesta. Riprova più tardi

Potrebbe interessarti: