Loading...

Contributo a fondo perduto fino al 100% per la riqualificazione dei porti di pesca, dei siti di sbarco, dei ripari di pesca e delle sale per la vendita all'asta

Contributo a fondo perduto fino al 100% per la riqualificazione dei porti di pesca, dei siti di sbarco, dei ripari di pesca e delle sale per la vendita all'asta
  • Scadenza : 11-11-2017
  • Codice : 2017_88
  • Area territoriale : Calabria

L’obiettivo è quello di incentivare l’adeguamento delle infrastrutture per favorire una maggiore competitività della filiera ittica e per ridurre l’impatto ambientale.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ritenuti ammissibili i seguenti interventi volti a:
– migliorare le infrastrutture dei porti di pesca, delle sale per la vendita all’asta, dei siti di sbarco e dei ripari
di pesca;
– investimenti destinati a strutture per la raccolta di scarti e rifiuti marini;
– investimenti nei porti, nelle sale per la vendita all’asta, nei luoghi di sbarco e nei ripari di pesca;
– investimenti finalizzati alla costruzione o all’ammodernamento di piccoli ripari di pesca.
Sono esclusi gli interventi finalizzati alla costruzione di infrastrutture ex-novo di porti, siti di sbarco e sale
per la vendita all’asta.

CHI PUO’ PARTECIPARE

  • Imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura;
  • Imprese di servizi per il settore della pesca e dell’acquacoltura;
  • Enti pubblici;
  •  Autorità portuali;
  • Altri organismi designati a tale scopo;
  • soggetti che, al momento di presentazione della domanda,
    non si siano ancora costituiti in una forma giuridica riconosciuta e che comunque si impegnano a costituirsi
    prima della sottoscrizione dell’Atto di sottoscrizione della Convenzione.

REQUISITI

Per i soggetti pubblici:
– conformità dell’operazione al raggiungimento degli obiettivi di cui al PO FEAMP 2014-2020 art. 43 del
Reg. UE 508/2014;
– realizzazione all’interno del territorio della Regione Calabria;
– assenza, nei precedenti periodi di programmazione SFOP 2000-2006 e FEP 2007-2013, di una procedura
di revoca degli aiuti con o senza recupero di indebiti percepiti o per la quale sia in atto un procedimento
giudiziario presso le Autorità competenti, il cui giudizio sia ancora pendente;
Per i soggetti privati:
– conformità al raggiungimento degli obiettivi di cui al PO FEAMP 2014-2020 art. 43 del Reg. UE
508/2014;
– realizzazione all’interno del territorio della Regione Calabria;
– appartenenza ad una delle categorie previste dalla Raccomandazione della Commissione Europea
2003/361/CE (microimpresa/piccola impresa/media impresa);

SPESE AMMISSIBILI

  • costi sostenuti per l’attuazione dell’operazione;
  • costi connessi con il luogo in cui avviene l’azione, noleggi, spese di coordinamento;
  • costi di investimento chiaramente connessi all’attività di progetto (ad esempio, acquisto di
    macchinari e attrezzature).

DOTE FINANZIARIA

Agli interventi di cui alla presente Misura sono assegnate le risorse finanziarie rese disponibili dal bilancio
regionale per complessivi € 3.414.488,30 riferite alle annualità di bilancio 2017-2018-2019.
L’ammontare massimo del contributo pubblico concedibile è pari a € 1.000.000,00.

SCADENZA

La domanda dovrà essere inviata entro il 11/11/2017

Print Friendly