Loading...

Bando Culturability per progetti di rigenerazione urbana

Bando Culturability per progetti di rigenerazione urbana
  • Scadenza : 13-04-2017
  • Codice : 2017_027
  • Area territoriale : Nazionale

Il bando “Culturability – rigenerare spazi da condividere” sostiene progetti innovativi in ambito culturale e ricreativo che favoriscano processi di rigenerazione, recupero e rivitalizzazione di spazi dismessi o con altre destinazioni d’uso, generando un impatto sociale positivo per le comunità di riferimento.

BENEFICIARI

Al bando possono partecipare:

  • Organizzazioni non profit
  • Cooperative culturali e sociali
  • Imprese private che operano in campo culturale ricercando un impatto sociale
  • Reti di partenariato fra i soggetti precedenti
  • Team informali

Composti prevalentemente da giovani under 35.

PROGETTI AMMISSIBILI

Il bando è aperto a progetti innovativi nel settore culturale e creativo che, attraverso il recupero, il riuso e la riattivazione di beni immobili e spazi fisici (pubblici o privati, urbani e non, edifici o spazi aperti, dismessi, sotto utilizzati, con una destinazione d’uso diversa da quella culturale, con una destinazione culturale iniziale che ha necessità di essere recuperata o rinnovata), si propongano di mettere questi luoghi a disposizione delle comunità territoriali, generando un impatto sociale positivo e creando occasioni di rigenerazione a vocazione culturale e di sviluppo, favorendo processi e percorsi di collaborazione e cittadinanza, soprattutto giovanile. Il bando si propone, quindi, di sostenere progetti di innovazione non solo culturale ma anche sociale, in grado di generare risposte nuove ai bisogni sociali vecchi od emergenti, di creare nuova occupazione e di favorire partnership tra pubblico, privato e terzo settore, cittadini.

Per quanto riguarda lo stadio del progetto, il bando è aperto a:

  1. progettualità ancora da avviare;
  2. progettualità avviate di recente (nel corso degli ultimi mesi o dell’ultimo anno) che necessitino di consolidarsi;
  3. progettualità già consolidate che intendono avviare una nuova rilevante iniziativa.

CARATTERISTICHE DELLO SPAZIO

Lo spazio fisico oggetto dell’intervento deve avere sede in Italia ed essere:

  • già affidato/concesso o in corso di affidamento/concessione, da parte del soggetto proprietario all’organizzazione che presenta una proposta per il bando, o comunque a uno dei partner del capofila (in caso di partnership);
  • di proprietà del proponente o di uno dei partner (in caso di partnership).

La documentazione attestante tale condizione dovrà essere allegata al modulo online (ad esempio: lettera di intenti firmata dal soggetto proprietario in caso si processo di assegnazione in corso, una delibera di Giunta nel caso di beni pubblici assegnati da un Comune, contratti di concessione, comodato d’uso, affitto, affitto con obbligo di ristrutturazione, ecc.). Nel caso di spazi in corso di assegnazione, l’organizzazione proponente deve indicare lo stato di avanzamento della procedura. In ogni caso, l’assegnazione dovrà essere finalizzata e comprovata da documento scritto, entro e non oltre il 3 agosto 2017 (data di consegna dei dossier finali per i 15 progetti selezionati). In assenza di tale documentazione, il proponente non potrà essere assegnatario del contributo economico e delle attività correlate.

ENTITÀ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

Le risorse complessivamente a disposizione dell’iniziativa sono 400 mila euro, articolate in

  1. contributi di natura economica per lo sviluppo dei progetti selezionati,
  2. erogazione di servizi di formazione e accompagnamento per l’empowerment dei team proponenti,
  3. rimborsi spese per partecipare alle attività di supporto.

Tra le proposte pervenute e valutate ammissibili, saranno selezionati 15 progetti che beneficeranno di una prima fase di attività di formazione, incontri e mentoring. A seguito della presentazione di un ulteriore e più complesso dossier, fra questi verranno selezionati 5 progetti, che beneficeranno di un ulteriore percorso di accompagnamento individuale e di un contributo economico a fondo perduto di 50 mila euro ciascuno, per implementare le attività proposte per lo sviluppo del progetto. Altri 150 mila euro saranno utilizzati per realizzare le attività fi formazione e i percorsi di accompagnamento individuale; garantire i rimborsi spese ai partecipanti per prendere parte alle attività di supporto.

Fra i 15 finalisti, verranno selezionati altri due progetti ai quali sarà attribuita una “menzione speciale” e assegnato un contributo di 10 mila euro ciascuno, grazie allo stanziamento di ulteriori fondi da parte della Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del MIBACT.

SCADENZA

I progetti dovranno essere presentati dal 16 febbraio al 13 aprile 2017 entro le ore 13:00, compilando il form on-line sul sito www.culturability.org

Print Friendly