Loading...

Assegno di natalità

Assegno di natalità
  • Scadenza : Fino ad esaurimento risorse
  • Codice : 2017_045/1
  • Area territoriale : Nazionale

 

Il c.d. bonus bebè è un assegno che le famiglie con determinate condizioni economiche possono richiedere per ogni figlio nato o adottato tra il 1 gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017.

Il beneficio consiste in un assegno annuale per ogni figlio, corrisposto mensilmente fino al terzo anno di vita del bambino oppure fino al terzo anno dall’ingresso in famiglia del figlio adottato.

L’importo dell’assegno dipende dal valore dell’ISEE del nucleo familiare.

L’ISEE è il valore che attesta le condizioni economiche di chi richiede prestazioni sociali agevolate. Per ottenere l’ISEE bisogna presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), un documento che contiene i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali del nucleo familiare. Il DSU è un documento che deve essere aggiornato annualmente, anche successivamente all’ottenimento dell’assegno, per certificare la permanenza dei requisiti necessari per richiedere il bonus.

Requisiti

L’assegno spetta alle famiglie in cui ci sia un figlio nato o adottato o in affido temporaneo, tra il 1 gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017, che siano in possesso di un ISEE in corso di validità non superiore a 25.000 euro.

Il genitore, per poter presentare la domanda, deve avere i seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana o di uno Stato dell’Unione europea oppure cittadino extracomunitario con permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  • Residenza in Italia;
  • Convivenza con il figlio: il figlio ed il genitore richiedente devono essere coabitanti ed avere dimora abituale nello stesso Comune;
  • ISEE del nucleo familiare inferiore a 25.000 euro annui al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata del beneficio.

Importo

L’assegno è corrisposto mensilmente per un numero massimo di 36 mesi (3 anni). L’importo dell’assegno dipende dal valore ISEE del nucleo familiare:

  • 960 euro (80 euro al mese per 12 mesi) per ISEE non superiore a 25.000 euro annui;
  • 1.920 euro (160 euro al mese per 12 mesi) per ISEE non superiore a 7.000 euro annui.

Come fare domanda

La richiesta di assegno deve essere presentata all’INPS una sola volta per ciascun figlio. La domanda deve essere presentata per ogni minore, anche in caso di parto (o ingresso in famiglia) gemellare.

La domanda deve essere presentata entro 90 giorni dalla nascita. Nel caso di adozione o affidamento preadottivo i 90 giorni decorrono dalla data di ingresso del minore nel nucleo familiare. In questo caso, l’assegno spetta a decorrere dal mese di nascita o di ingresso in famiglia del figlio adottato.

Se la domanda è presentata oltre i termini di 90 giorni, l’assegno spetta dal mese di presentazione della domanda.

Il pagamento mensile dell’assegno è effettuato dall’INPS direttamente al genitore che ne fa richiesta. La modalità di pagamento è indicata al momento della domanda (bonifico domiciliato, accredito su conto corrente bancario o postale, libretto postale o carta prepagata con IBAN).

Il pagamento dell’assegno è effettuato a partire dal mese successivo a quello di presentazione della domanda. Se la domanda è stata presentata entro i 90 giorni, il primo pagamento comprende anche l’importo delle mensilità sino a quel momento maturate.

La domanda può essere presentata esclusivamente in via telematica, attraverso uno dei seguenti canali:

  • WEB: servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto;
  • Contact center integrato INPS – INAIL;
  • Enti di patronato.

Print Friendly

Richiedi maggiori informazioni

Inviando questo form dichiarerai di aver letto la nostra politica sulla privacy ed acconsentirai al trattamento sui dati personali
Perfetto! La sua richiesta è stata invaita con successo!
OPS! Si è verificato un errore nell'elaborazione della richiesta. Riprova più tardi

Potrebbe interessarti: