Loading...

Bando per 40 assunzioni di Funzionari Amministrativi Scolastici

Bando per 40 assunzioni di Funzionari Amministrativi Scolastici
  • Scadenza :
  • Codice :
  • Ente/Azienda :

La Provincia autonoma di Trento, che ha competenza esclusiva in materia di personale ATA delle istituzioni scolastiche e formative provinciali, ha indetto un corso concorso per assunzioni a tempo indeterminato nella scuola. Il bando pubblico è finalizzato alla copertura di 40 posti di lavoro per Funzionari Amministrativi Scolastici.

Il 50 % dei posti è riservato ai candidati nell’ambito della progressione verticale dalla figura di assistente amministrativo scolastico – categoria C dipendenti della Provincia autonoma di Trento.

Requisiti

Titolo di studio richiesto:

Diploma di laurea di durata almeno quadriennale (“vecchio ordinamento”), laurea specialistica e laurea magistrale in: giurisprudenza; scienze politiche sociali e amministrative; economia e commercio; economia bancaria; scienze e tecniche amministrative o commerciali, economico–aziendali o finanziarie ovvero a questi equipollenti ai sensi di legge.

Possono partecipare al corso-concorso i candidati in possesso dei requisiti generali:

  1. età non inferiore agli anni 18 compiuti e non superiore al limite del collocamento a riposo;
  2. cittadinanza italiana o di altro Stato appartenente all’Unione Europea;
  3. godimento dei diritti politici;
  4. idoneità psico/fisica all’impiego, rapportata alle mansioni lavorative richieste dalla figura professionale a concorso;
  5. immunità da condanne che comportino l’interdizione dai pubblici uffici, perpetua o temporanea per il periodo dell’interdizione;
  6. non aver subito condanne per i reati previsti dagli articoli 600-bis, 600-ter, 600- quater, 600-quinquies e 609-undecies del codice penale, ovvero sanzioni interdittive agli incarichi nelle scuole o ad attività che comportino contatti diretti e regolari con i minori;
  7. non aver subito condanne per reati diversi, che ostino all’assunzione in relazione al profilo professionale messo a concorso;
  8. non essere stati dichiarati decaduti per lo svolgimento di attività incompatibile con il rapporto di lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione o per aver conseguito l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  9. per i cittadini soggetti all’obbligo di leva, essere in posizione regolare nei confronti di tale obbligo;
  10. essere disponibili a raggiungere, in caso di nomina, qualsiasi sede dislocata sul territorio provinciale.

Domanda di ammissione

La domanda di partecipazione al concorso, a pena di esclusione, deve essere compilata e presentata con modalità online, collegandosi al portale tematico della scuola trentina www.vivoscuola.it nell’apposita area dedicata al corso-concorso il termine 06 aprile 2017.

Nella domanda, il candidato dovrà indicare di aver provveduto al versamento di Euro 25,00 quale tassa di partecipazione al corso-concorso. Il versamento può essere effettuato in una delle seguenti modalità:

  • Versamento tesoreria P.A.T. versamento diretto sul conto di tesoreria della Provincia Autonoma di Trento, esclusivamente presso gli sportelli del tesoriere capofila della P.A.T.-Unicredit Banca S.p.a. specificando i seguenti codici: CODICE FILIALE: 5079; CODICE ENTE: 400;
  • Bonifico bancario bonifico bancario sul conto di tesoreria intestato alla Provincia Autonoma di Trento, presso il tesoriere capofila della P.A.T.-Unicredit Banca S.p.a. – Agenzia Trento – Via Galilei 1, 38122 Trento, indicando le seguenti coordinate bancarie: codice IBAN: IT 12 S 02008 01820 000003774828 e, in aggiunta, per i bonifici dall’estero: CODICE BIC: UNCRITMM.

Il versamento deve essere effettuato con la causale “tassa corso-concorso per FUNZIONARIO AMMINISTRATIVO SCOLASTICO”. La suddetta tassa non potrà in nessun caso essere rimborsata.

Procedura del corso-concorso

1. preselezione per titoli

La preselezione per titoli è diretta a formare una graduatoria preselettiva per titoli e consiste nella valutazione dei titoli di servizio e cultura. Sono ammessi alla prova di ammissione i candidati che si collocano nelle prime 160 della graduatoria preselettiva.

2. prova di ammissione

La prova di ammissione consiste in una prova scritta e riguarda una o più delle seguenti materie:

  • ordinamento statutario della Regione Trentino Alto-Adige/Südtirol e della Provincia autonoma di Trento;
  • diritto amministrativo;
  • disposizioni per la prevenzione e repressione della corruzione e dell’illegalità nella Pubblica amministrazione, nell’ambito nazionale e nella Provincia autonoma di Trento (in particolare legge 6 novembre 2012 n. 190 e piano di prevenzione della corruzione vigente per le istituzioni scolastiche e formative provinciali);
  • nozioni sul riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni (in particolare decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33, decreto legislativo 25 maggio 2016 n. 97 e legge provinciale 30 maggio 2014, n 4);
  • il Sistema educativo di istruzione e formazione del Trentino (legge provinciale 7 agosto 2006 n. 5 e ss.mm.) e relativi regolamenti di attuazione;
  • nozioni di normativa nazionale sull’istruzione e la formazione scolastica;
  • contabilità della Provincia autonoma di Trento e delle istituzioni scolastiche e formative provinciali. In particolare: la programmazione e gestione finanziaria delle istituzioni scolastiche e formative provinciali;
  • organizzazione del lavoro, ordinamento e gestione del personale e contrattazione collettiva provinciale e d’istituto del personale del Comparto scuola (docenti, formazione professionale, ATA e assistenti educatori) della Provincia autonoma di Trento;
  • disciplina del reclutamento del personale docente, della formazione professionale, ATA e assistente educatore nelle istituzioni scolastiche e formative della Provincia autonoma di Trento.

Sono ammessi al percorso formativo i candidati che si collocano nelle prime 80 posizioni.

3. percorso formativo

Il percorso formativo è finalizzato ad implementare le competenze professionali e culturali dei candidati in relazione alle funzioni proprie del funzionario amministrativo scolastico, con riguardo alle disposizioni normative e contrattuali, ai processi, all’innovazione, alla gestione delle risorse umane, ai processi organizzativi ed alle relazioni dell’istituzione scolastica col contesto in cui opera. Consiste in 150 ore complessive, suddivise in 80 ore di attività di formazione di cui 65 in presenza e 15 in Formazione a distanza (FAD) e 70 di tirocinio in situazione presso le istituzioni scolastiche e formative ospitanti individuate nella Provincia autonoma di Trento.

Accedono all’esame finale i candidati che hanno svolto il percorso formativo nel rispetto della percentuale minima di frequenza prevista e che hanno presentato una relazione sull’attività svolta durante il periodo di tirocinio.

4. esame finale

L’esame finale consiste in una prova scritta e in una prova orale che vertono sulle materie della prova di ammissione e sugli argomenti sviluppati nel periodo del percorso formativo.

Al termine delle prove dell’esame finale viene redatta la graduatoria finale di merito, secondo l’ordine decrescente del punteggio finale conseguito da ciascun concorrente.

Bando e allegati

Print Friendly