Loading...

Assunzioni di personale tecnico-amministrativo a tempo indeterminato per le esigenze dell'Università di Pavia

Assunzioni di personale tecnico-amministrativo a tempo indeterminato per le esigenze dell'Università di Pavia
  • Scadenza :
  • Codice :
  • Ente/Azienda :

L’Università di Pavia ha indetto tre diversi concorsi pubblici finalizzati all’assunzione di personale tecnico-amministrativo a tempo indeterminato. Le posizioni ricercate sono:

  • 1 posto area amministrativa – per le esigenze del Servizio Relazioni Internazionali; 
  • 1 posto area tecnica, tecnico/scientifica ed elaborazione dati – per le esigenze del Dipartimento di CHIMICA;
  • a n.1 posto area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati – con concessione, in comodato d’uso, dell’alloggio di servizio, per le esigenze dell’ORTO BOTANICO afferente al Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente.

Requisiti generali per l’ammissione

Per l’ammissione ai concorsi è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  1. Cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione europea (sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica. Sono ammessi a partecipare anche: – i familiari di cittadini comunitari, non aventi la cittadinanza di uno stato membro dell’U.E., che siamo titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; – i cittadini di paesi terzi, che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo; – i cittadini di paesi terzi, che siano titolari dello status di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria, ai sensi del d.lgs . n.25112007; coloro che siano, comunque, in possesso di uno dei titoli di soggiorno previsti dalla vigente disciplina in materia di immigrazione, che consentono la stipulazione di contratti di lavoro di natura subordinata presso la pubblica amministrazione. I cittadini stranieri devono possedere i seguenti requisiti: – godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza; – essere in possesso, a eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tuui gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica; – avere adeguata conoscenza della lingua italiana);
  2. Età non inferiore agli anni 18;
  3. Idoneità fisica all’impiego;
  4. Avere ottemperato, per i nati fino all’anno 1985, alle norme sul reclutamento militare (se cittadino italiano);
  5. Non essere stato escluso dall’elettorato politico attivo (se cittadino italiano);
  6. Non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, non essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale per aver conseguito f impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidita non sanabili e non essere stato licenziato a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo di lavoro (211511996);
  7. Non aver riportato condanne penali o misure che comportino f interdizione dai pubblici uffici

Requisiti specifici per l’ammissione

  • n.1 posto area amministrativa – per le esigenze del Servizio Relazioni Internazionali:
  1. Titolo di studio: diploma di istruzione secondaria di II grado;
  2. Adeguata conoscenza della lingua inglese.
  •  n.1 posto area tecnica, tecnico/scientifica ed elaborazione dati – per le esigenze del Dipartimento di CHIMICA;
  1. Titolo di studio: diploma di istruzione secondaria di II grado.
  • n.1 posto area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati – con concessione, in comodato d’uso, dell’alloggio di servizio, per le esigenze dell’ORTO BOTANICO afferente al Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente.
  1. Titolo di studio imprescindibile: diploma di perito agrario;
  2. Specifica abilitazione imprescindibile: possesso del patentino fitosanitario in corso di validità.

Svolgimento dei concorsi

L’ammissione alle prove concorsuali potrà essere preceduta da forme di preselezione di tipo attitudinale, da svolgersi anche con l’ausilio di mezzi automatizzati, cui l’Amministrazione potrà ricorrere qualora il numero delle domande sia superiore a dieci volte rispetto ai posti messi a concorso, e comunque non inferiore a 100. La prova di preselezione, se attuata, consisterà in test a risposta multipla e/o domande a risposta sintetica, atti a rilevare le caratteristiche attitudinali e la conoscenza delle materie oggetto delle prove concorsuali.

  • n.1 posto area amministrativa – per le esigenze del Servizio Relazioni Internazionali

Gli esami consisteranno in due prove scritte e una prova orale, secondo il seguente programma:

Prima prova scritta (domande a risposta multipla) sui seguenti argomenti: Legislazione universitaria con particolare riferimento alla legge 30 dicembre 2010, n. 240; statuto d’Ateneo; Regolamento generale di Ateneo; Regolamenti di Ateneo in materia di didattica e di servizi agli studenti; Normativa relativa agli studenti stranieri europei ed extraeuropei.

Seconda prova scritta (domande a risposta sintetica in lingua inglese) sui seguenti argomenti: prima accoglienza studenti stranieri; procedure connesse con il periodo di studio/lavoro svolto dagli studiosi stranieri presso le università italiane; procedure amministrative in relazione allo svolgimento delle attività da effettuarsi presso altri uffici/servizi dell’Ateneo, Pubbliche Amministrazioni ed Enti pubblici esterni, al fine della regolare presenza degli stranieri sul territorio italiano; attività di organizzazione di eventi e ricevimento di delegazioni straniere.

Prova orale: verterà sugli argomenti delle prove scritte e prevederà, inoltre, l’accertamento dell’uso delle applicazioni informatiche più diffuse e della conoscenza della seconda lingua straniera comunitaria, scelta del candidato tra francese, spagnolo, tedesco, cinese, russo e arabo.

Bando completo

  • 1 posto area tecnica, tecnico/scientifica ed elaborazione dati – per le esigenze del Dipartimento di CHIMICA

Gli esami consisteranno in due prove scritte, oppure una scritta e una prova pratica con eventuale relazione scritta e una prova orale secondo il seguente programma:

Prima prova scritta (domande a risposta sintetica): fornitura e approvvigionamento di materiale per laboratori didattici e di ricerca di chimica organica; organizzazione, stoccaggio, movimentazione, purificazione del materiale di laboratorio nei depositi per solventi/reagenti chimici;

Seconda prova scritta (o prova pratica con eventuale relazione scritta): organizzazione di un’esperienza didattica di chimica organica;

Prova orale: verterà sugli argomenti delle prove scritte e sull’accertamento della conoscenza delle tecniche di base e della normativa di sicurezza per laboratori di chimica organica, delle applicazioni informatiche più diffuse e della lingua inglese.

Bando completo

  • 1 posto area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati – con concessione, in comodato d’uso, dell’alloggio di servizio, per le esigenze dell’ORTO BOTANICO afferente al Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente

Gli esami consisteranno in due prove scritte, oppure una scritta e una prova pratica con eventuale relazione scritta e una prova orale secondo il seguente programma:

Prima prova scritta (domande a risposta sintetica) sulle seguenti argomentazioni: Classificazione attuale degli organismi vegetali; Gestione e mantenimento delle principali collezioni dell’Orto botanico: piante tropicali, orchidee, succulente e roseto; Principi e tecniche di potatura degli alberi a scopo ornamentale ed espositivo in Orti Botanici.

Seconda prova (prova pratica con relazione scritta) verterà sui seguenti argomenti: preparazione di un terreno di coltura; messa a dimora o reinvaso; semina; innesti; concimazione; irrigazione; potatura; trattamenti fitosanitari; compostaggio; utilizzo e manutenzione piccole attrezzature da giardino (quali zappe, vanghe, decespugliatore, motoseg a, tagliaerba,. . . ). Verrà inoltre chiesto di redigere uno relazione scritta sull’attività svolta.

Prova orale: verterà sugli argomenti della prima e della seconda prova oltre all’accertamento della conoscenza dello Statuto dell’Università degli Studi di Pavia, del Regolamento Generale di Ateneo, dell’uso delle applicazioni informatiche più diffuse e della lingua inglese.

Bando completo

Domanda e termine di presentazione

La domanda di ammissione ai concorsi, redatta in carta semplice, in conformità allo schema allegato a ciascun bando e disponibile in formato Word sul sito Web istituzionale di Ateneo alla pagina http://www.unipv.eu/site/home/ateneo/bandi-e-concorsi/concorsi-per-personale-tecnico–amministrativo.html deve essere indirizzata al Direttore Generale dell’Università degli Studi di Pavia, Corso Strada Nuova, 65 – 27100 Pavia, e DEVE PERVENIRE, pena l’esclusione, entro il termine perentorio del 18 aprile 2017.

La domanda può essere inviata con una delle seguenti modalità:

  • a mano direttamente all’Ufficio Protocollo di Ateneo – via Mentana, 4 – 27100 Pavia – nei giorni di lunedì, martedì, giovedì e venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 12:00, ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 14:00 alle ore 16:30;
  • a mezzo raccomandata o plico postale con avviso di ricevimento. Non farà fede il timbro a data dell’ufficio postale accettante;
  • con posta elettronica certificata (PEC), inviando da una casella di posta elettronica certificata personale del candidato: amministrazione-centrale@certunipv.it. La domanda di partecipazione deve essere sottoscritta con firma digitale, in corso di validità. In mancanza di firma digitale, il candidato, dopo aver compilato la domanda, deve provvedere a stamparla, sottoscriverla e, successivamente, scansionarla ed inviarla via PEC in formato pdf non modificabile, unitamente a una copia, fronte e retro, non autenticata, di un documento d’identità in corso di validità. Faranno fede la data e l’ora di trasmissione certificate.

Alla domanda deve essere allegata la copia fotostatica (fronte e retro), non autenticata, di un documento di identità in corso di validità. La firma in calce alla domanda non deve essere autenticata. L’omissione della firma in calce alla domanda comporta l’esclusione dal concorso.

Alla domanda di partecipazione deve essere allegata, a pena di esclusione dal concorso, a ricevuta di versamento pari a € 12,00, a titolo di rimborso spese per partecipazione. I dettagli del versamento sono dettagliati nel bando di riferimento.

info@cantieridimprese.it

Print Friendly